Addio a Dario Fo, giullare da Nobel, eccellente comunicatore

Ott 13th, 2016 | Di Altri | Categoria: Breaking News


E’ mancato Dario Fo all’ospedale Sacco di Milano dove era stato ricoverato per problemi respiratori.

Straordinario comunicatore, eccelso affabulatore, impareggiabile artista, grande persona
“Se mi dovesse capitare qualcosa, dite che ho fatto di tutto per campare”, scherzava fino all’ultimo.

Aveva 90 anni, a 71 era stato insignito del Premio Nobel per la letteratura, 18° italiano e 6° per la letteratura e 70 li aveva passati nel teatro che ha dominato da re, reinventando la satira, la comicità con oltre cento commedie, racconti, romanzi biografici, saggi, e da attore, maestro del gramelot, scrittore, autore di canzoni, ma anche pittore, regista, scenografo, saggista, politico: un talento rinascimentale che ha fatto di Dario Fo il più grande e famoso artista italiano dei tempi moderni.

“Con Franca abbiamo vissuto tre volte più degli altri”, diceva ripercorrendo una vita straordinaria celebre in ogni parte del pianeta.

Un solo commento dal figlio Jacopo sotto casa: “Non c’è più, è stato un gran finale”. Solo il 20 settembre aveva presentato la sua ultima fatica letteraria.

La cerimonia pubblica si svolgerà sabato alle 12 in piazza Duomo, mentre la camera ardente sarà allestita venerdì 14 ottobre al Piccolo Teatro Strehler di Milano (dalle 9.45 alle 24) e sabato 15 dalle 8.30 alle 11, dove il Nobel a marzo aveva festeggiato assieme ad amici, parenti, attori e musicisti i suoi 90 anni.

Related posts:

  1. Nobel 2016 per la Letteratura a Bob Dylan
  2. Rai: signorine buonasera addio dopo 62 anni
  3. A Simone Bemporad il Premio Ischia Comunicatore dell’anno
  4. La moda internazionale dice addio a Franca Sozzani, direttrice di Vogue