Amazon Go, il futuristico negozio fisico smart, senza fila, casse o scontrino del colosso degli acquisti on line

Dic 7th, 2016 | Di Altri | Categoria: Breaking News

Amazon Go è infatti un punto vendita di alimentari in stile minimarket circa 170 mq, unico nel suo genere, attualmente testato a Seattle da Amazon e disponibile solo per i dipendenti.

Il primo store GO aprirà al pubblico già durante “inizio 2017”

Ma il colosso dello shopping online ha in mente di allargare l’area fruibile dai cosumatori nei prossimi due format già concepiti di maggiori dimensioni: grandi location multifunzione dotate di sportelli per il ritiro dei beni acquistati a bordo strada

A seconda del successo dei nuovi esperimenti, Amazon prevede il lancio di oltre 2.000 negozi di alimentari sotto la propria insegna. A titolo di raffronto, Kroger gestisce circa 2.800 punti vendita in 35 stati.

L’aggiunta del pickup per gli alimentari sarà “uno degli ingredienti segreti nella varietà di strategie per il coinvolgimento del cliente”, spiega Bill Bishop, chief architect per Brick Meets Click. “Tutti guardano agli alimentari per la frequenza. La frequenza garantisce la densità”.

A GO si accede con un codice QR generato dalla relativa app, si mette nel carrello o in busta quello che ci serve e si esce. Stop, niente file, casse e neppure scontrino.

I clienti procedono alla scansione con il proprio telefono in un chiosco all’entrata e Amazon determina automaticamente quali articoli prendono dagli scaffali. Dopo aver lasciato il negozio, i beni vengono automaticamente addebitati con tanto di ricevuta.

Il segreto di questo “rivoluzionario e futuristico negozio” sta in un complesso sistema di computer vision, intelligenze artificiali ( deep learning algorithms) e sensori fusion.

Il cervello di Amazon Go è quindi in grado di monitorare cosa ogni singolo cliente prende dagli scaffali (anche se rimettere una cosa al suo posto) e aggiungerlo ad un carrello virtuale collegato all’account Amazon dell’acquirente.

All’uscita quello che avete con voi sarà automaticamente addebitato per merito della walk out tewcnology
Una vera comodità che rende le “moderne” casse automatiche dei grezzi strumenti rudimentali.

Enorme risparmio di tempo che corrisponde sempre poi alla vita di ognuno di noi e immensa facilità di acquisto e di pagamento grazie al cellulare: si va oltre l’home banking e si arriva al phone banking

Scusate la battuta, la mente fantasiosa scorre veloce, ma ci domandiamo quando con il cellulare sarà dotato di miniforno per fare le pizze e micro lavatrici per lavare gli indumenti?
Naturalmente tutto con una app e rigorosamente in modo virtuale !!!!!!

Related posts:

  1. Fashion industry: quando è il negozio fisico a far volare l’online
  2. A MILANO IL POP UP STORE DI AMAZON: L’AMAZON LOFT FOR XMAS, DAL 16 AL 26 NOVEMBRE
  3. Amazon.it si allarga all’arte
  4. Generazione Z (post Millenials) boccia gli acquisti on line dei brand retail. Lo conferma lo “Studio IBV di IBM”