Aperto il Milano Photofestival fino al 16 giugno

Apr 26th, 2016 | Di Altri | Categoria: Fiere


Si presenta veramente ricco il calendario di eventi artistici e culturali della primavera milanese. Dopo la settimana dell’arte contemporanea, che ha avuto il suo fulcro nella fiera MiArt, e quella del design, incentrata attorno al Salone del Mobile, é il turno della fotografia, egregiamente rappresentata dal Milano Photofestival, dal 20 aprile al 16 giugno, a cui si aggiungerà, dal 29 aprile al 2 maggio, MIA Photo Fair, allestita nel centro polifunzionale The Mall, nelle vicinanze di Piazza Gae Aulenti.

Tratto distintivo della kermesse è il non essere raccolta in un unico spazio fisico. Essa è infatti costituita da numerosi eventi, accogliendo sia i contenuti delle gallerie private aderenti, sia proponendo numerose mostre allestite per l’occasione, abbracciando in modo capillare la città e la sua area metropolitana, rendendo così il capoluogo meneghino una galleria a cielo aperto. Variegata è anche l’offerta di autori , costituita sia da artisti famosi che da fotografi emergenti.

L’edizione 2016 si intitola “Segni, Forme, Armonie” ed ha per tema il design, materia strettamente legata con la fotografia. L’offerta di mostre, tuttavia, è così ampia da coprire le più svariate tematiche. Tra le numerosissime proposte, ecco cinque appuntamenti da segnare in agenda.

Robert Doisneau, “Il meraviglioso quotidiano”: l’Arengario di Monza espone 80 immagini del grandissimo maestro francese scattate nel corso di 44 anni di carriera. Il tema è il quotidiano, rappresentato dal fotografo con uno sguardo carico di sensibilità e tenerezza, in grado di svelare la meravigliosa bellezza che può celarsi anche dietro momenti di vita di persone qualunque, colti nella loro quotidianità.

Una fotografia di matrice concettuale è quella esposta nella mostra URBIS di Franco Donaggio, a Palazzo Castiglioni: una rappresentazione della città nella sua struttura più intima, isolandone gli elementi caratteristici e riproponendoli secondo la visione dell’autore.

86c48c670e08cc341b4a0c0d2a6a9b3f

Un tuffo tra le professioni legate all’abilità manuale e all’artigianato è quanto proposto nella mostra “Dietro il banco” di Andrea Nannini, ospitata a Palazzo Turati: qui la fotografia vuole essere testimone per lasciare ai posteri traccia di tutte quelle professioni artigianali altamente specializzate e notevolmente richieste ed apprezzate quando la tutela e la conservazione degli oggetti era un valore, oltre che una necessità, e che la filosofia industriale moderna, madre del principio dell’usa e getta, sta progressivamente facendo estinguere.

“Autentica Bellezza” è la mostra proposta da 7.24 X 0.26 GALLERY: le immagini di Pietro Pascuttini, fotografo legato al mondo dello spettacolo italiano, raccontano la bellezza femminile in una serie di splendidi ritratti delle dive del nostro star system nei suoi anni ruggenti, mostrando i cambiamenti della concezione e percezione dei canoni estetici nel corso del tempo.

Immagini storiche sulla Seconda Guerra Mondiale sono esposte alla Casa di Vetro nella mostra collettiva “La guerra del Pacifico. Da Pearl Harbor alla Bomba Atomica”: un racconto dei fatti di guerra sul fronte del Pacifico narrati dalle immagini dei fotografi che marciavano con le truppe.

fonte: http://www.luukmagazine.com

Related posts:

  1. Pitti Uomo 2016, fino al 17 giugno la settimana della moda a Firenze
  2. Muji ha aperto a Milano lo store più grande d’Europa
  3. 3D PRINT HUB MILANO in Fieramilanocity dal 7 al 9 giugno
  4. Radio Italia torna in piazza Duomo a Milano con “Radioitalialive” 8 e 9 giugno