Il beauty mondiale si “trucca” nelle Borse Mondiali

Feb 17th, 2016 | Di Altri | Categoria: Breaking News


Le aziende del settore quotate sui listini internazionali hanno archiviato il 2015 con forti rialzi. I colossi chiudono in doppia cifra. Top performer Amore Pacific (+86%).

Le principali aziende e multinazionali del settore beauty sono infatti quotate, sulle diverse piazze internazionali, eccetto in Italia.

Anche se l’Italia è uno dei principali produttori di cosmetici (basti pensare che il 60% dei prodotti per make-up del mondo è prodotto nella Penisola), e ci sarebbero aziende con i presupposti e i numeri per la quotazione, in Piazza Affari non ci sono matricole nella sezione bellezza.

Da Parigi a Francoforte, a Seul o Tokyo fino a New York i principali gruppi del settore hanno scelto invece la strada della Borsa come strategia per la propria crescita. Il 2014 era già stato un anno positivo per il comparto in Borsa, e il trend si conferma anche nel 2015, nonostante un rallentamento del business verso l’estremità inferiore delle previsioni (crescita vicina al 3,5%, secondo le stime di L’Oréal).

Anche se gli scorsi dodici mesi sono stati difficili per i principali listini mondiali a causa delle difficoltà di alcuni mercati come Russia e Cina, le principali società quotate hanno raggiunto incrementi dei titoli a doppia cifra.

Related posts:

  1. Walmart leader della distribuzione mondiale
  2. Italia ai mondiali: buona la prima, anzi buonissima!!!!
  3. Cresce il settore health & beauty nel commercio digitale
  4. Segnali di ripresa per il settore marketing & sales. +15% Nelle ricerche di nuovi professionisti