Cento milioni di pagine per i siti Condé Nast

Feb 16th, 2012 | Di Altri | Categoria: Web e Dintorni


Per la prima volta, i siti Condé Nast superano i cento milioni di pagine viste e i sette milioni di browser unici (SiteCensus gennaio 2012): style.it, vanityfair.it, vogue.it, gq.com, wired.it, raggiungono così, insieme, un importante traguardo delle metriche digitali.

È in questo contesto di successo che si inseriscono i nuovi formati video che Condé Nast lancia sul mercato. Sono formati che valorizzano la pubblicità video, in grado di coniugare innovazione con metriche rilevanti. A metà febbraio nasce skin video, uno spazio ad alto impatto visuale che ospita video pubblicitari degli inserzionisti come quello di Coty con Roberto Cavalli Profumi sul sito di vanityfair.it, Volvo sul sito di gq.com, Audi su wired.it, Chanel Coco Mademoiselle su quello di style.it e L’Oréal, con le divisioni Giorgio Armani Parfums e Diesel Loverdose, su vanityfair.it e style.it.

Il secondo nuovo formato following video sarà lanciato ai primi di marzo e rappresenta una innovazione unica e originale che rivoluzionerà le modalità di comunicazione video sul web. Lo sfondo dei siti è usato per proiettare degli “spot televisivi” che non si interrompono durante la navigazione del sito. Per la prima volta, gli utenti possono navigare il sito senza dover abbandonare la visione dei filmati. Il video, infatti, si trasferisce sullo sfondo del sito e continua a restare visibile anche in corrispondenza di un cambio di pagina, senza soluzione di continuità e senza interferire in modo invasivo con la lettura dei contenuti.

Related posts:

  1. Case editrici - Condé Nast. Chi si ferma è perduto
  2. CONDÉ NAST APRE UNA NUOVA EDICOLA INTERNAZIONALE A LONDRA
  3. Carlo Verdelli è stato nominato Executive Vice President - Editorial di Condé Nast Italia
  4. A palazzo reale grande successo della serata esclusiva organizzata dal mensile condé nast per i suoi nvestitori