Si chiama “Autografi d’Amore” l’esclusiva Limited Edition di Baci Perugina

Feb 10th, 2014 | Di Altri | Categoria: Packaging


Baci Perugina e i divi italiani celebrano l’Amore per San Valentino 2014. Grazie al contributo di speciali “ambasciatori dell’amore” diventati inediti autori dei messaggi Baci Perugina, a San Valentino lo storico marchio italiano simbolo di romanticismo per eccellenza sostiene la onlus Agire e il progetto sociale “Data4Life”

Cosa regalare al vostro amato o alla vostra amata per questo San Valentino? Fai un regalo “firmato”, scopri la nuova esclusiva linea Baci Perugina Autografi d’Amore con messaggi creati da artisti italiani del calibro di Alessandro Siani, Claudia Gerini, Claudio Amendola, Francesco Neri, Beppe Fiorello, Vincenzo Salemme, Benedetta Parodi, Ficarra&Picone e il regista Neri Parenti. Che assieme a molti altri personaggi di spicco, e in qualità di “speciali cupido”, hanno scritto sui mitici bigliettini i loro pensieri d’amore, che sono così entrati a far parte dell’edizione limitata Baci Perugina dedicata a San valentino. L’iniziativa vuole sostenere al onlus Agire (Agenzia italiana risposta emergenza) e il progetto sociale, volto a ottimizzare le risorse in casi di emergenze, Data4Life.

Eleganti nei colori del blu e rosso, romantici grazie al logo Baci Perugina che celebra l’amore con l’immagine di due innamorati, sia il tubo Cuore che la raffinata Scatola Cuore saranno doni perfetti per tutti gli innamorati che vorranno sorprendere la persona amata con qualcosa di inaspettato ed esclusivo, e che racchiude gli speciali messaggi d’amore dei personaggi famosi.
La limited edition “Autografi d’amore” è in vendita nelle confezioni Tubo Cuore in latta, disponibile presso tutti i migliori bar e pasticcerie, e Scatola Cuore di latta, disponibile presso i supermercati. Per saperne di più www.baciperugina.it e Facebook www.facebook.com/baci, per fare una donazione www.agire.it

Baci Perugina, il famoso cioccolatino con oltre 90 anni di storia e di successi
Una storia lunga oltre 90 anni. Un cioccolatino diventato nel tempo una vera e propria “icona” della storia dolciaria italiana grazie alla sua capacità di reinventarsi, di stupire, di modificare il linguaggio dell’amore e di anticipare i gusti dei suoi estimatori in Italia e all’estero.
Simbolo dell’amore romantico il Bacio Perugina ha tutti i numeri per essere considerato un ”mito”:
• 300 milioni è la quantità di Baci venduti ogni anno;
• 1.500 i Baci prodotti al minuto;
• 55 i Paesi in cui viene esportato;
• Messi tutti in fila i Baci Perugina venduti finora, farebbero 10 volte il giro della terra!
• Oltre 18.000 chilometri il cartiglio utilizzato per le celebri fasi, pari alla distanza che copre la tratta Perugia - Melbourne

Da “Cazzotto” a Bacio
Il Bacio Perugina entra nelle case degli italiani nel 1922. Il nuovo cioccolatino prende forma nelle mani di Luisa Spagnoli, moglie di uno dei quattro fondatori della Perugina, che cercava un sistema per utilizzare la preziosa granella di nocciole, derivata dalla lavorazione di altri prodotti: gianduia guarnito da una nocciola intera e ricoperto di cioccolato fondente Luisa. Nato con un nome ben lontano dalla poesia che lo circonda, “Cazzotto”, a causa della sua forma irregolare e tozza che ricorda la nocca di una mano, fu poi ribattezzato da Giovanni Buitoni “Bacio”.
Negli anni ’30 vengono introdotti i cartigli, la cui invenzione si deve a Federico Seneca, allora direttore artistico di Perugina, che ebbe l’intuizione di aggiungere al piacere del cioccolato quello di un messaggio che veicolasse tutte le facce dell’amore, rendendo il Bacio Perugina unico ed inconfondibile messaggero d’amore.
Con un esplicito riferimento a un altro “Bacio”, il dipinto di Hayez, il Federico Seneca ideò anche la scatola blu e argento con la coppia che si bacia sotto una pioggia di stelle, introdotte nel packaging negli anni ‘40.
Da allora, questa scatola ha accompagnato con sorprendente duttilità i miti amorosi che cambiavano: Rodolfo Valentino, Clark Gable, Frank Sinatra e Vittorio Gassman (in coppia con la compagna AnnaMaria Ferrero) primi testimonial degli spot televisivi. Fino ad arrivare agli anni ’70 che videro i Baci Perugina strettamente legati a Love Story, film simbolo dell’amore in quel periodo.
I Baci Perugina hanno subito diverse trasformazioni, cambiamenti significativi che racchiudono la strategia di comunicazione del brand.
La prima importante rivoluzione arriva negli anni ’80, quando cambia il linguaggio: diventa più moderno e disimpegnato per raggiungere un target giovane; nasce il tubo e la celebre campagna pubblicitaria televisiva “Tubiamo…?”, che comincia a introdurre nel loro linguaggio il verbo “tubare” come sinonimo di piacersi.

Dello stesso periodo è il barattolo finestrato, un packaging che vede i Baci Perugina diventare prodotti dedicati anche all’autoconsumo. Negli anni 90 è poi la volta della BaciBall, che apre le porte del Natale ai Baci Perugina. Contemporaneamente nasce Voglia di Baci, un cubo pieno di piccoli Baci che una volta aperto diventa un comodo vassoio a forma di fiore, pensato per il consumo famigliare, come recitava il claim “A casa aspettano un bacio”.
Nel 2006, parte il Baci Tour, con il claim “Dillo con un Bacio” che coinvolge la gente comune. Una manciata di secondi sotto i riflettori per persone che possono esprimere, senza copioni, i loro sentimenti più profondi.
A partire da settembre 2009, Baci Perugina dà la possibilità a tutti i romantici d’Italia di diventare Autori dei messaggi che verranno stampati nei cartigli, diventando così protagonisti nello scrivere parte della storia della marca. Una grande iniziativa che ha preso il nome di Progetto Piacere d’Autore, capace di raccogliere più di 40 mila frasi; giudice d’eccezione lo scrittore dell’amore Federico Moccia.
Le 15 frasi scelte dal celebre autore sono state poi inserite nei Baci Perugina a partire dal mese di dicembre 2010.
Nella campagna 2010 Baci propone l’evento “Baci senza Frontiere”, iniziativa che ha portato nella piazze di Milano e Napoli gli innamorati che si sono sfidati in una vera e propria gara di baci. In contemporanea anche a Perugia il bacio è stato protagonista: il cartiglio più lungo del mondo, il 200 metri, è stato srotolato per ospitare le frasi d’amore degli innamorati.
Nel 2011 il film Lezioni di Cioccolato 2 ha avuto come protagonista il nuovo Baci Perugina Bianco.
Nello stesso hanno viene sviluppato il claim “Chi ama, Baci”, che accompagna i Baci anche nel 2014.
Tra le altre iniziative di comunicazione ricordiamo il Jumbo Alitalia brandizzato “Baci dall’italia. Baci da Alitalia” che nel 1997 ha volato sulla tratta Roma-New York: la decorazione del Boeing ha richiesto 2.000 ore di lavoro, solo per la fase di verniciatura, impiegando per 9 giornate ben 30 tecnici. Inoltre, la creazione del BaciOne è entrata nel Guinness come il cioccolatino più grande del mondo grazie ai suoi 7 metri di circonferenza, mt. 2.15 di altezza e ai suoi 5.980 Kg.
Ultima rivoluzione di Baci Perugina riguarda il mondo dei cartigli.
Da quest’anno è infatti possibile personalizzare i bigliettini all’interno dei Baci Perugina, grazie a “I miei Baci per te!”, il sito di e-commerce più romantico della rete. Basta collegarsi a shop.baciperugina.it per poter scrivere i bigliettini all’interno dei propri Baci Perugina, con una frase che stupisca e regali un’emozione unica alla persona cara.
Per l’occasione, anche i Baci Perugina classici hanno novità di contenuto e di autori che vengono da luoghi e tempi lontani a parlarci con una rinnovata vitalità. Uno su quattro è una donna, uno su due è italiano: il ‘made in Italy’ dell’arte cioccolatiera incontra il ‘made in Italy’ dell’arte letteraria.
Infine Baci Petrugina abbraccia la campagna “Autografi d’Amore” in collaborazione con Agire (Agenzia Italiana Risposta Emergenze) che vede protagonisti artisti italiani del calibro di Alessandro Siani, Beppe Fiorello, Claudio Amendola e Francesca Neri, Ficarra&Picone, Vincenzo Salemme, Claudia Gerini, Margherita Buy, Anna Valle, Alessandro Borghese, Nicoletta Romanoff, Benedetta Parodi e Neri Parenti. In qualità di speciali “cupido” hanno donato emozionanti pensieri d’amore che, scritti sui mitici cartigli, entrano a far parte dell’edizione limitata per sostenere “Data4Life”, progetto che mira a ottimizzare le risorse in casi di emergenze.

L’evoluzione di un prodotto mito: Baci Perugina Bianco
Nel 2011 Baci Perugina si rinnova e arriva Baci Perugina Bianco. La forma è quella inconfondibile del Bacio, ma è sotto l’involucro blu tempestato dalle inconfondibili stelle di Baci Perugina, che si svela la novità: un cioccolatino candido ricoperto da uno strato di cioccolato bianco e un ripieno di gianduia e granella di nocciola, sormontato dalla croccante nocciola intera..un Bacio che non ti aspetti.
Baci Bianco è anche stato esportato all’estero, dove ha riscosso grande successo, al punto da essere stato insignito da Progressive Grocer, una delle più importanti riviste trade americane, del prestigioso premio “2013 Editor’s Picks”, come packaging “più originale, coinvolgente e divertente dell’anno”. I criteri di tale scelta sono stati l’innovazione, la funzionalità, il valore e il gusto.

Il mito è sul web: un successo anche social
Le scelte innovative che hanno caratterizzato il successo di Baci Perugina hanno trovato piena espressione nella creazione del sito internet www.baciperugina.it, che si conferma uno dei siti di prodotto di maggior successo sul web. Ma l’effetto “Bacio” non finisce qui: il famoso cioccolatino ha contagiato anche Facebook, il popolare Social Network, grazie a una fan page, “Baci Perugina fun club” dedicata agli amanti dell’amore e delle emozioni vere, che conta oltre 1.000.000 di fan!
Tutto ciò conferma ancora una volta che per gli italiani i Baci Perugina rappresentano molto più di un semplice cioccolatino, sono un vero e proprio simbolo, anche digital.

Mariella Belloni

Related posts:

  1. “AUTOGRAFI D’AMORE”, le frasi più belle di Tiziano Ferro
  2. PER SAN VALENTINO BACI PERUGINA DEDICA AGLI INNAMORATI IL PRIMO VIDEO INTERATTIVO E PERSONALIZZABILE DI FEDEZ
  3. Un giro tra le Nuvole nel cielo di Milano con la novità firmata Perugina
  4. L’e-commerce più romantico della rete