La Cina vale il 50% del mercato del “lusso” nel mondo

Feb 17th, 2016 | Di Altri | Categoria: Imprese e Mercati


I cinesi si aggiudicano il 46% delle vendite di beni di lusso nel mondo. Il dato è riportato dal China Daily, e arriva da una ricerca condotta da Fortune Character Group, società di stanza a Pechino, che ha analizzato i trend di acquisto dei consumatori dell’ex Celeste Impero.

Nel 2015, i consumatori cinesi hanno speso 1,2 trilioni di yuan, 183 miliardi di dollari (pari a circa 160 miliardi di euro), in un range che va dai beni di lusso ai prodotti di consumo.

Oltre il 60% di questa cifra, 116 miliardi di dollari (un centinaio di miliardi di euro), è legato allo shopping di lusso. E questo, secondo gli analisti di Fortune Character, conta per il 46% delle global luxury sales.

Entrando nel dettaglio dei dati riportati dallo studio, il 78% degli acquisti di lusso effettuati dai cinesi avvengono all’estero. Lo shopping all’estero è aumentato del 12% raggiungendo 90 miliardi di dollari (80 miliardi di euro), mentre il giro d’affari generato dai luxury goods in China sono aumentati del 3,2% a quota 26 miliardi di dollari (23 miliardi di euro).

Secondo il ministero del Commercio, aggiunge il China Daily, gli acquisti all’estero sono aumentati in media del 27,8% all’anno negli ultimi dieci anni, ovvero dal 2005 al 2015, mentre i consumi interni hanno subito rallentamento rispetto ai trend di crescita degli ultimi anni.

Le vendite al dettaglio di beni di consumo l’anno scorso hanno raggiunto 30,1 trilioni di yuan, con un aumento del 10,7% anno su anno e di 0,2 punti percentuali in più rispetto ai primi tre trimestri. Secondo una ricerca della China chamber of international commerce sullo sviluppo del mercato locale, lo scorso anno i prezzi di 37 beni di consumo di fascia alta sono stati tra il 40% e il 68% maggiori rispetto ad altri Paesi tra cui Stati Uniti, Francia e Germania. Questo differenziale è tra i driver degli acquisti dei cinesi oltre frontiera.

Related posts:

  1. I cinesi adorano il lusso italiano, grazie al tax free shopping
  2. La Cina è vicina…?
  3. Lombardia, la mappa del design nel mondo +8% grazie a Stati Uniti, Cina, Emirati Arabi
  4. Export: per l’Italia un surplus commerciale da podio