Difendi il tuo brand con il marketing difensivo!

Mar 26th, 2016 | Di Altri | Categoria: Editoriale


Abbiamo recentemente parlato dell’importanza del conoscere le caratteristiche comuni al target per poter creare un marketing personalizzato e più efficace. Ma il marketing non è solo attacco e il pubblico non è l’unico soggetto da studiare e conoscere al meglio. In certi casi è necessario ricorrere al Defensive Marketing. Di cosa si tratta?

In tutti i settori c’è un leader, identificato nell’impresa che ha più clienti e/o i maggiori ricavi. Se, una volta arrivata tra i big, l’azienda è convinta di essere nell’Olimpo del business e ritiene quindi che il marketing sia soltanto un inutile accessorio, si sbaglia di grosso.

È proprio questo il momento in cui c’è bisogno di un cambio di rotta nella strategia, ovvero attivare il Marketing Difensivo: anche se sei al primo posto, il mercato continua a correre e i concorrenti saranno ancora più aggressivi nel cercare di scavalcarti. L’’obiettivo è difendere la reputazione che hai costruito da possibili attacchi esterni quindi studiare al meglio le caratteristiche e le azioni dei concorrenti per non lasciarsi sorprendere e rischiare di essere spodestati.

Vediamo un esempio concreto. Quando Google+ ha introdotto la novità delle “Cerchie”, cioè la possibilità di raggruppare gli amici per categoria, Facebook ha subito risposto annunciando una “rivoluzionaria” funzione analoga. In altre parole, il social di Zuckerberg ha contrattaccato con un’azione in difesa della fedeltà dei propri iscritti.

L’intera industria della tecnologia basa gran parte delle sue mosse di marketing su questi principi di difesa e attacco. Un esempio recentissimo è l’annuncio da parte di Apple dell’uscita dell’iPhone SE, primo smartphone per l’azienda di Cook da tre anni a questa parte dalle dimensioni più ridotte rispetto agli ultimi modelli, con uno schermo da 4 pollici e un prezzo “più competitivo” (in Italia il modello da 16GB costerà 509€). È un’evidente azione di contrattacco nei confronti dei competitors che da tempo offrono versioni “Mini” dei propri telefonini.

Dunque persino Apple, da anni sul podio del settore per vendite e prestazioni dei suoi prodotti, deve costantemente guardarsi le spalle per mantenere il posto in vetta. In quale fase della gara del marketing è la tua azienda? Attacco o difesa? Se non sai rispondere, è meglio che agisci subito.

da http://marketing-ippogrifo.com/

Andrea Zucca ( nella foto di copertina)
Fondatore dell’Agenzia L’ippogrifo, è da ormai vent’anni nel settore del marketing e della comunicazione.
Energia, creatività e leadership.
Per Andrea non esiste la parola impossibile e ogni sfida è solo un nuovo traguardo da conseguire.

L’Ippogrifo Group Srl
TRIESTE • MILANO • ROMA • LONDRA • ISTANBUL • BUCAREST
Sede Legale: Via Caboto 19/1 - 34147 TRIESTE
Tel. +39 040 761404 | Fax +39 040 635479
info@ippogrifogroup.com
http://www.ippogrifogroup.com

Perchè non siamo…
…la solita agenzia di marketing?

L’approccio che ha L’Ippogrifo® è sostanzialmente diverso da quello di molte altre imprese di marketing e comunicazione!

La prima missione che l’Agenzia persegue è quella di riuscire con il Cliente a lavorare ad un progetto che produca un ROI positivo. Il marketing può essere un volano straordinario per produrre risultati concreti e misurabili, se sapientemente inserito in un contesto di lavoro efficiente, creato tra Agenzia e Cliente.

Qindici anni di esperienza operativa nel marketing B2B, oltre mille progetti sviluppati in settori trasversali di business, un network di consulenti in franchising unico in Italia fanno de L’Ippogrifo® un brand innovativo e dinamico.

Diffondere la cultura del marketing anche alle PMI e dimostrare che attraverso strategia e metodo i risultati rappresentano una conseguenza sono gli obiettivi che l’Agenzia sta perseguendo con costanti azioni di diffusione nel territorio.

Related posts:

  1. Concentra l’attenzione sul tuo brand con il sabotage marketing
  2. Reimagine Marketing 2014: la tecnologia protagonista della relazione tra brand e consumatori
  3. Invito a Marketing NOT Marketing
  4. Coca Cola: con la nuova strategia marketing “one brand” nasce il packaging globale