Drago d’oro 2016 per The Witcher 3

Mar 13th, 2016 | Di Altri | Categoria: Creatività & Design


È The Witcher 3: Wild Hunt il vincitore assoluto del Drago d’Oro 2016, il Premio Italiano del Videogioco che celebra e promuove il valore artistico e culturale del medium videoludico, promosso da AESVI - l’Associazione di categoria dell’industria dei videogiochi - con il sostegno di tre partner d’eccezione: Ford, main partner, Unieuro, partner retail, e Radio Deejay, radio ufficiale.Sviluppato dallo studio polacco CD PROJEKT RED e pubblicato da Bandai Namco Entertainment su PC, PlayStation 4 e Xbox One, The Witcher 3: Wild Hunt è un gioco di ruolo di nuova generazione ispirato ai romanzi dello scrittore Andrzej Sapkowski e ambientato in un universo aperto, caratterizzato da un’ambientazione fantasy mozzafiato in cui ogni scelta comporta delle conseguenze.

In The Witcher 3: Wild Hunt il giocatore indossa i panni di un esperto cacciatore di taglie, Geralt di Rivia, incaricato di trovare una ragazza oggetto di una profezia in un mondo disseminato di città mercantili, isole abitate da pirati, pericolosi valichi di montagna e caverne da esplorare.

Per il Drago d’Oro Italiano, sezione del Premio volta a dare rilievo all’eccellenza videoludica Made in Italy, ad aggiudicarsi la statuetta come Miglior Videogioco Italiano è stato N.E.R.O.: Nothing Ever Remains Obscure, sviluppato dal talentuoso studio di sviluppo romano Storm in a Teacup.

Una novità di quest’anno è stata l’introduzione del premio al “Videogioco più innovativo”, che mira a riconoscere i titoli che in qualche modo hanno alzato l’asticella sia per contenuti originali che per meccaniche di gioco. La statuetta è stata consegnata all’acclamato Her Story. Altra novità è stata l’inserimento del premio Miglior Videogioco per la Famiglia, che premia il miglior videogioco destinato a bambini e genitori, che è stato vinto da Disney Infinity 3.0.

No related posts.