Eventi 3.0: nuove figure professionali per l’organizzazione e la gestione

Lug 2nd, 2017 | Di Altri | Categoria: Primo Piano


Le nuove tecnologie hanno stravolto il rapporto tra azienda e consumatore finale, ma anche quello con fornitori, forza vendita e collaboratori. Le aziende che vogliano puntare sulla costruzione del proprio marchio per affermarsi sui rispettivi mercati di riferimento dovranno dunque attrezzarsi per fare breccia nel cuore di un pubblico più consapevole e soprattutto in possesso di strumenti che lo mettono in grado di interagire, esprimere la propria approvazione o il proprio disappunto, promuovere o bocciare un prodotto. Il tribunale prediletto per tutto questo sono i social network.

Oggi è ancora l’approccio 2.0 a essere in uso, per il quale si abbina al prodotto un valore emozionale, ma chi vuole fare la differenza, anche se non può contare sulla forza di un brand importante, dovrebbe iniziare a ragionare in ottica 3.0, ovvero comunicare il valore umano del proprio brand

Così Kotler in Marketing 3.0. «Il comportamento e i valori delle imprese sono sempre più sotto la lente dell’opinione pubblica, questo fa sì che i consumatori possano scambiarsi con grande facilità opinioni su imprese, prodotti e marche e discutere delle loro performance funzionali e sociali»

I marchi, come le persone, hanno un nome, una personalità, un carattere e una reputazione. Non c’è più differenza tra approccio b2c e b2b, poiché sono i valori che contano.

Ma quante persone servono per organizzare, comunicare e valutare l’impatto di un evento?

Ovviamente, il numero di persone coinvolte nella produzione e organizzazione degli eventi dipende dalla sua grandezza e dal format (meeting, conference, etc.), ma negli ultimi anni nuovi ruoli sono emersi con forza, contestualmente alle nuove tendenze dell’industria degli eventi e all’aumentare dell’influenza del mondo digitale.

L’apertura degli eventi al digitale ha generato infatti anche fenomeni nuovi, come la partecipazione virtuale agli eventi, una realtà che è aumentata decisamente negli ultimi anni ma che è destinata a crescere ancora vertiginosamente. La nascita di Eventi Ibridi è una risposta a questo fenomeno e alle esigenze del pubblico che ne stanno alla base.

É naturale, quindi, che ruoli e responsabilità all’interno del team siano aumentate o si siano modificati sensibilmente, espandendo e aumentandone le funzioni.

Non solo, quindi, nuovi tipi di eventi e nuovi modi di ingaggiare il pubblico, ma anche veri e propri nuovi ruoli e nuove figure che vanno a completare il team tradizionale di produzione eventi. Scopriamo insieme quali:

Meetings & Events Designer

Strutturare e progettare un evento è uno degli aspetti più importanti da considerare.

Anche se non possiamo dire che sia un vero e proprio “nuovo ruolo”, questa figura ha assunto nuove capacità, che si sono dovute adattare all’uso sempre più continuo e complesso della tecnologia.

Avere uno specialista dedicato alla creazione della miglior esperienza possibile per il pubblico è diventato vitale per assicurare successo all’evento stesso.

Cosa deve avere un Events Designer di successo? Creatività e capacità di adattarsi al meglio alle nuove piattaforme tecnologiche; una combinazione che vi permetterà di migliorare il format dell’evento adottando le soluzioni migliori per il vostro target di riferimento.

Event Social Media Coordinator

Integrare i social media nella strategia marketing degli eventi è diventato cruciale: facilitano l’ingaggio dei partecipanti e, oltre ad essere un’arma importantissima per divulgarne la conoscenza e fare amplification, sono uno strumento di coinvolgimento attivo che rende gli ospiti più attivi ed entusiasti, coinvolti prima durante e dopo l’evento.

Queste figure sono diventate indispensabili e sfruttare la loro profonda conoscenza delle dinamiche social vi aiuterà a impostare una comunicazione mirata al vostro target di riferimento, aumentando il brand awareness e costruendo un rapporto diretto con i partecipanti.

Event Tech Expert

É la figura di riferimento per tutto il lato tecnologico.

Le sue responsabilità variano dalla creazione di effetti speciali fino alla gestione di aspetti più complessi come lo sviluppo di applicazioni ad hoc o la loro integrazione all’interno dei vostri eventi. Inutile dire che è fondamentale poter sempre contare sull’assistenza di un tecnico preparato, che possa rispondere in velocità ad eventuali problemi e che, in fase di progettazione, possa garantire un parere specializzato per quanto riguarda il lato di spettacolarizzazione.

Digital Analytics Specialist

Numero di partecipanti, risultati di sondaggi o votazioni, interazioni sui canali social, traffico web, tipologia di partecipanti: sono solo alcuni dei dati che aiutano a rendere sempre più targettizzato l’evento e possono fornire indicazioni vitali per migliorare la propria comunicazione e il proprio format.

Appoggiarsi ad una figura che sappia tradurre i numeri in risultati evidenti e tendenze è cruciale per potersi migliorare e garantire ai partecipanti sempre il meglio.

Virtual Event Planner

Un evento è virtuale quando può essere fruito anche online, in qualsiasi parte del mondo. I dati di proiezione stimano che nel 2017 gli eventi ibridi, cioè fruibili online e offline, saranno il 26% del totale, un numero che non si può certo ignorare.

Diventa allora importante prevedere una figura che si occupi dell’organizzazione e della gestione dell’aspetto virtuale degli eventi, per garantire la migliore fruizione possibile ai partecipanti di tutto il mondo.

Event Sustainability Coordinator

Il tema sostenibilità ha obbligato anche l’industria degli eventi a ripensarsi nell’ottica di un minor impatto ambientale. Di pari passo sono andati sempre più aumentando eventi legati al tema green e del recupero. In questo senso può essere vincente dedicare una figura allo studio delle migliori alternative e soluzioni per una maggiore sostenibilità e allo sviluppo di contatti e legami con gli enti e i soggetti coinvolti nella causa.

Related posts:

  1. Crescita mondiale del settore meeting ed eventi. L’incentive si fa millenials
  2. Il futuro degli eventi 5 trend che cambieranno il lavoro degli organizzatori
  3. Facebook introduce nuovi strumenti per promuovere gli eventi sulla piattaforma
  4. La pubblicità su stampa, affissione e gli Eventi Promozionali protagonisti allo IULM di Milano al 14° Press, Outdoor & Promotion Key Award