Fenomeno Mud Run. Dagli Stati Uniti all’Italia a fianco di Merrell

Mag 28th, 2016 | Di Altri | Categoria: Trend


Merrell, brand statunitense specializzato in calzature tecnico-sportive per attività outdoor, ha scelto di supportare la crescita di questa disciplina sportiva, diventando sponsor della Tough Mudder, il più importante circuito di corse nel fango (o Obstacle Course Racing - OCR) al mondo.

Le Mud Run, però, non sono solamente delle corse nel fango, sono vere e proprie sfide con se stessi: per arrivare in fondo al percorso bisogna superare ostacoli di diversa difficoltà e per i quali servono preparazione fisica e coraggio. Il tipo di allenamento necessario per affrontare questo sport – che si sta evolvendo per diventare disciplina dimostrativa alle Olimpiadi estive nel 2024 – è un allenamento completo, funzionale e integrato, come il crossfit.

Uno degli aspetti che rende completamente diverse le Mud Run rispetto ad altre corse è il forte spirito di solidarietà: il lavoro di squadra è essenziale per riuscire ad arrivare in fondo al percorso, infatti l’80% dei partecipanti si iscrive in team e un 30% degli iscritti è donna, un numero assolutamente sopra la media.

È proprio su questi valori che punta Merrell e per questo ha deciso di supportare il fenomeno Mud Run anche in Italia, mettendo la sua esperienza e il suo know-how nel trail running a disposizione degli atleti. Il numero di appassionati e partecipanti è in crescita anche qui: oltre 20.000 nel 2015 e oltre 36.000 previsti nel 2016.

L’anno della consacrazione in Italia della Mud Run è il 2015, tanto che nasce anche il Campionato Italiano Mud Run (CIMR), arrivato oggi alla sua seconda edizione che, iniziata il 2 aprile, conta dieci tappe in tutta Italia - Sardegna inclusa - e finirà il 22 ottobre a Firenze.

Le gare del CIMR sono qualificanti al Campionato Europeo OCR, che si terrà il 12 giugno a Berendonck in Olanda.

Merrell, main sponsor del Campionato Italiano Mud Run, veste con il modello di punta All Out Crush Light tutto il team che porta il nome del brand. Scarpe con caratteristiche uniche di robustezza e leggerezza, perfette per superare fango e ostacoli e arrivare in fondo al percorso in sicurezza e tranquillità. Possono essere testate sul campo da chiunque. Come? Recandosi al gazebo Merrell presente in ogni tappa.

via http://www.gazzetta.it

Related posts:

  1. Lombardia, la mappa del design nel mondo +8% grazie a Stati Uniti, Cina, Emirati Arabi