Ha inaugurato Starbucks a Milano, prima megacaffettria (Reserve Roastery) in Italia e più grande in Europa per la catena

Set 8th, 2018 | Di Altri | Categoria: Breaking News


Starbucks ha aperto al pubblico ufficialmente venerdì dopo una interminabile hype, ma giovedì sera 6 settembre alle ore 18,00 si è svolta la grande festa di inaugurazione che ha blindato piazza Cordusio, nel pieno centro di Milano: blocco della circolazione dalle 16 ad auto e mezzi, e dalle 19 anche ai pedoni.

I 1200 invitati all’evento hanno assistito alla proiezione, su maxischermi, di un film in tre capitoli che racconta il rapporto tra Milano e Howard Schultz, il fondatore della catena americana.

Proprio nel capoluogo lombardo, negli anni della “Milano da bere”, un giovane Howard Schultz, allora direttore marketing di Starbucks – che all’epoca contava solo una decina di negozi – avrebbe avuto l’idea di trasformare le caffetterie americane in qualcosa di più intimo e accogliente, un posto caldo dove chiacchierare del più e del meno. Un bar all’italiana, insomma, ma con innovazioni di servizio e offerta prodotti tale da creare un nuovo concept di caffetteria che ha avuto successo in tutto il mondo.

“L’Italia non ha certo bisogno di un altro bar e non sono io a dire ‘veniamo a insegnare’”, ha spiegato Schultz. “Il mio obiettivo è piuttosto proporre un’esperienza complementare a ciò che già esiste: un Teatro del Caffè, si potrebbe dire, per raccontare la nostra interpretazione di un rito. Come nelle altre Roastery, ci saranno allora ben visibili i macchinari per la tostatura, una vasta selezione dei nostri caffè Reserve,, ampie aree di relax, la panetteria, curata da Rocco Princi. Sulla balconata ci sarà anche una vasta zona aperitivi, molto panoramica. Ma sarà anche un luogo da visitare. Semplicemente“.

A seguire uno spettacolo con coro e orchestra, nella piazza Cordusio trasformata in un teatro a cielo aperto con l’esibizione dei ballerini del Teatro alla Scala e per l’occasione chiusa al traffico. Le linee dei tram sono state deviate ed è stato anche spostato il parcheggio taxi.

La maxi-caffetteria di piazza Cordusio è lo store Starbucks più grande d’Europa, e ha preso posto nell’ex palazzo delle Poste gestito da Kryalos, da un anno e mezzo sotto cantiere. E’ la terza «Reserve Roastery» del gruppo, dopo Seattle e Shanghai, e prossimamente a New York: una sorta di torrefazione dal vivo, più grande (2400 metri quadrati) e arredata in modo elegante.

Il locale ha l’aspetto di una torrefazione industriale (il caffè verrà servito in più di 100 modi diversi) con banconi in marmo, incisioni in ottone e con in mostra il processo di tostatura e produzione. Il prezzo di un espresso semplice? 1,80 euro, quai il doppio di quello che normalmente si paga nei bar. “Il prezzo riflette l’esperienza premium che offriremo ai clienti – ha spiegato a Reuters, John Culver, Starbucks Global President of Retail – una volta entrati nello spazio, i nostri clienti capiranno esattamente quale sarà l’esperienza premium”.

«Alla città che ispira i sogni», si legge in grande su una parete dell’open space che occupa tutto il piano terra nell’ex palazzo delle Poste, completamente trasformato con 20 milioni di euro investimento. Nei 2.400 metri quadrati la torrefazione si fa spettacolo: al centro troneggiano una scenografica tostatrice verde e oro e una botte in bronzo alta quasi sette metri che ogni tanto si apre lasciando vedere la camera di gassificazione. Si vede tutto il processo di torrefazione ma l’ambiente è anche raffinato, di design. Da un lato il partner Princi presenta a ciclo continuo prodotti cotti nel forno a legna e il bar serve cocktail per l’aperitivo

Non solo piazza Cordusio, ma Starbucks è pronto al raddoppio già in ottobre. La seconda sede individuata è in corso Garibaldi, angolo XXV Aprile. Non solo, Starbucks dovrebbe sbarcare all’aeroporto di Malpensa, area imbarchi. Infine, secondo alcune fonti finanziarie, Starbucks starebbe trattando per una sede in piazza San Fedele, accanto alla chiesa, dove c’era il Credito Artigiano. Sarebbe, questa, una sfida aperta a Lavazza, che da meno di un anno presidia la stessa piazza con il suo primo flagship store.

Related posts:

  1. Starbucks ambient Billboard
  2. Starbucks arriverà in Italia nel 2017
  3. Muji ha aperto a Milano lo store più grande d’Europa
  4. Rivoluzione verde a Milano. Spuntano palme e banani in p.zza Duomo, con lo zampino di Starbucks