Italian Social Banking Forum 2014

Giu 30th, 2014 | Di Altri | Categoria: Breaking News


Il 24 Giugno si è svolto a Milano l’Italian Social Banking Forum 2014.
Durante il convegno sono stati presentati i risultati finali della II Edizione della Ricerca, condotta da Social Minds, sull’utilizzo dei social media da parte delle banche italiane.

L’evento è stato ricco di contributi interessanti e si è dimostrato, ancora una volta, un importante momento di approfondimento e confronto sul social banking italiano.

Sono intervenute alcune delle banche più social del panorama nazionale, che hanno presentato la propria strategia digitale attraverso il racconto di una case history.
Hanno partecipato a questa edizione: Banca Popolare Etica, BNL, Banca IFIS, Deutsche Bank Italia, ING DIRECT Italia, IWBank e UniCredit.

Ospite della giornata anche Reputation Manager, partner tecnologico di Social Minds, che ha parlato di reputazione online e identità digitale dei top manager delle banche italiane. Durante il convegno si è discusso, inoltre, di social collaboration con Wintech (Business Partner IBM) e di social caring con Social Bullguard.

Le novità principali della ricerca sono state l’allargamento del campione di banche mappate - 47 in questa edizione - e l’introduzione di una survey online “La tua banca è social?” rivolta direttamente ai clienti delle banche italiane.

È stato, inoltre, ripetuto il Twitter Experiment, un’analisi sperimentale condotta sui canali Twitter aperti da banche italiane, per cogliere dati qualitativi connessi con i processi di social customer care.

Gli output finali dell’indagine parlano di uno scenario in evoluzione: sono, infatti, in aumento gli istituti bancari che presidiano almeno un canale social, dal 55% del Maggio 2013 al 62% del Gennaio 2014. Il canale più utilizzato, scelto dal 62% delle banche del campione analizzato (29 banche su 47) risulta essere LinkedIn, seguito da YouTube (55%), Facebook (53%) e Twitter (51%).

Tuttavia, anche guardando all’analisi delle conversazioni online, si registrano ancora ampi margini di miglioramento. Dallo studio effettuato in partnership con Reputation Manager (periodo di monitoraggio: 1 Febbraio - 30 Aprile 2014) è emerso, per esempio, che il sentiment globale è ancora distribuito in modo disomogeneo: la maggior parte dei contenuti ha un sentiment neutro (62%), quelli a carattere negativo costitutiscono una percentuale significativa (30%), mentre quelli con segno positivo coprono solo l’ 8% delle conversazioni.

Il Report Finale della II Edizione della Ricerca è acquistabile e già prenotabile sul sito www.socialminds.it. Tutte le presentazioni dell’Italian Social Banking Forum 2014. saranno invece disponibili su http://www.slideshare.net/socialminds

Related posts:

  1. L’accesso all’Home Banking avverrà attraverso i social
  2. A Pescara i social network scendono in strada con i totem #ALLL, il primo Social Network Street
  3. IAB Forum 2014 apre le iscrizioni. Appuntamento il 25 e 26 novembre.
  4. Lo Smau Live Show debutta al Microsoft Forum per raccontare i segreti del digitale italiano