Libri e lettura, a Pescara una rete permanente per provuoverli a partire dalla Giornata Mondiale del Libro

Apr 23rd, 2016 | Di Altri | Categoria: CATEGORIA B


Una rete pensata e realizzata per promuovere i libri, la lettura e la cultura. L’idea, unica in Italia, si è concretizzata a Pescara dove 33 realtà, tra associazioni, librai, editori, scuole e parrocchie, hanno unito le forze - su iniziativa dell’Amministrazione Comunale - per creare “PescaraLegge”, una filiera che realizza eventi, progetti e campagne.

Sabato 23 aprile, in occasione della Giornata Mondiale del Libro, istituita dall’Unesco per diffondere l’abitudine alla lettura, “PescaraLegge” e Comune proporranno una serie di iniziative, che vedranno come principali luoghi di aggregazione i parchi della città.

Si comincia il 22 con un’anteprima della Giornata Mondiale del Libro, all’Auditorium Petruzzi, alle ore 21, dove si terrà la presentazione del libro di Guido Catalano “D’amore si muore, ma io no”, in collaborazione con la Fondazione Aria. Sabato 23 aprile, dalle 9 alle 13, si svolgeranno letture e laboratori per le scuole; alle 11, al Mediamuseum, incontro su Giulio Rapposelli, narratore, cineasta psicoterapeuta pescarese; dalle 16 alle 20, nei parchi Di Cocco, Villa De Riseis, Villa Sabucchi, ai giardinetti di piazza Santa Caterina da Siena, al Museo delle Genti d’Abruzzo, si terranno letture ad alta voce, presentazioni, reading e incontri; alle 21, all’Auditorium Petruzzi, evento speciale del Fla Pescara Festival, con Edoardo Albinati che, introdotto da Luca Sofri, presenterà il suo ultimo romanzo “La scuola cattolica” candidato al premio Strega 2016; alle 22, al mercato di piazza Muzii, si svolgerà la finale del Centro Italia Poetry Slam (per il programma nel dettaglio consultare la pagina Facebook Pescaraleggeperchè).

L’importanza della rete

Eventi, reading, spettacoli e incontri sono stati presentati in un incontro che si è tenuto nella sala giunta del Comune di Pescara e al quale hanno partecipato gli assessori alla Cultura e Verde pubblico Giovanni Di Iacovo e Laura Di Pietro, la consigliera Daniela Santroni e tutte le componenti della rete civica “Pescaralegge”.

“Quando si parla di Pescara la si definisce una città dinamica in relazione alla produzione culturale - ha detto Di Iacovo - L’aspetto negativo è che risulta difficile creare un coagulo, ciò impedisce alla scena culturale di crescere in modo robusto. Questo aspetto è stato sfatato l’anno scorso, quando abbiamo coinvolto nell’organizzazione della Giornata del libro tutti i soggetti che con il libro avevano a che fare. L’esperimento è andato bene ed è rimasto un significato importante: quello della rete. Lo abbiamo riproposto quest’anno in chiave più ampia, attraverso un bando rivolto a tutti coloro che hanno voglia di partecipare e dire la loro sul fronte della letteratura. 33 sono state le realtà che hanno aderito. La nostra sfida è stata molto sentita in Italia tanto che siamo stati invitati al Salone del libro di Torino, il 13 maggio, per parlare di questa esperienza come esempio e modello di relazione e unione”.

“Questa esperienza è diventata pilota per Anci, Città del libro e Ministero, che ci hanno dato il loro patrocinio permanente alle iniziative - ha aggiunto la consigliera Santroni (in basso la video intervista) - Dopo piazza Salotto l’anno scorso, proviamo ad avere una presenza più diffusa nel luogo parco dove declineremo il libro e la lettura. Ci saranno anche attività serali non in contemporanea ma uniche. Tutte le iniziative saranno ‘donate’ dagli operatori della rete civica, l’Amministrazione Comunale penserà solo a un minimo di allestimento e comunicazione”.

Related posts:

  1. De Agostini Scuola e Faber-Castell insieme per la Giornata Mondiale del Disegno
  2. “How Do You See Me?” la nuova campagna di CoorDown per la Giornata Mondiale sulla sindrome di Down
  3. Marketing 2.0 per il no profit - Il nuovo libro di Antonio Ferrandina e Anna Lisa Zitti in tutte le librerie
  4. Creatività e impresa, il successo di un libro divenuto guida