L’Italia torna a cinema e teatro, è la rivincita dell spettacolo

Gen 13th, 2016 | Di Altri | Categoria: Imprese e Mercati


Cinema, teatro, concerti, eventi sportivi e mostre tornano a richiamare spettatori. Dopo gli anni della crisi più pesante che avevano visto tagliare anche la spesa per il tempo libero, per gli italiani torna la voglia di uscire e divertirsi.

I dati rilevati dall’Osservatorio Siae, la Società italiana degli autori e degli editori dello spettacolo, dicono che nei primi sei mesi del 2015 è aumentata l’offerta, cioè il numero degli spettacoli (+0,67%), sono cresciuti gli ingressi (+3,64%), la spesa al botteghino per biglietti e abbonamenti, (+5,67%), la spesa del pubblico, che comprende anche prevendite, consumazioni e guardaroba (+9,73%) e il volume d’affari (+11,46%).

Un trend positivo che si sta consolidando dopo i primi timidi segnali del 2014 e attraverso i numeri illumina uno scorcio di ripresa.

Torna decisamente a crescere il cinema, mentre nei primi sei mesi dell’anno scorso mostrava ancora alcuni indicatori in lieve flessione. L’offerta è aumentata soltanto dello 0,30%, ma gli ingressi hanno registrato un aumento del 4,46%, la spesa al botteghino del 9,26% e quella del pubblico del 10,88%, così come il volume d’affari.

Gli spettatori non si sono fatti scoraggiare nemmeno dall’aumento del 4,60% del prezzo medio del biglietto. La pellicola più vista è “Cinquanta sfumature di grigio”, campione di incassi del primo semestre 2015.

Risultati positivi per i concerti, dalla musica leggera al jazz, alla classica, con aumenti percentuali che in alcuni casi hanno superato il 10%. E in cima alla top ten c’è l’esibizione di Vasco Rossi. Cresce il numero degli spettacoli (+8,09%), degli ingressi (+8,84%), la spesa al botteghino (+7,28%), quella del pubblico (+7,17), il volume d’affari (+4,18%).

Segnali positivi arrivano anche dall’attività sportiva, con il calcio che ovviamente fa la parte del leone. Anche se l’offerta è diminuita (-1,29%), la spesa del pubblico è aumentata del 21,09% e il volume d’affari del 20,14%.

Non si ferma la voglia di teatro, che si presenta con una scelta più ampia di rappresentazioni (+2.79%) e un volume d’affari a + 5,85%. Conquistano spettatori sia la prosa che la lirica ma anche il circo e l’arte varia. Per lo spettacolo viaggiante invece la prima parte del 2015 ha registrato una riduzione degli eventi, gli ingressi però sono aumentati del 15,27%, ed è salita la spesa al botteghino (+23,75%).

Mostre ed esposizioni richiamano sempre più pubblico. I dati della Siae che hanno lasciato fuori i conteggi di Expo Milano 2015, considerando che a giugno la manifestazione era iniziata solo da due mesi, sono tutti positivi: spettacoli (+13,20%), ingressi (+9,78%), spesa al botteghino (+3,52%), spesa del pubblico (+22,18%) e volume d’affari (+21,87%).

Quello di mostre ed esposizioni è anche l’ambito che dal 2011 ad oggi ha registrato l’incremento più massiccio e costante per quanto riguarda la spesa del pubblico, con una percentuale che arriva a sfiorare il 350%. Al secondo posto l’attività concertistica che si ferma però al 150%.
Con percentuali diverse lo spettacolo riconquista posizioni in tutte le aree e su tutti gli indicatori, ad esclusione di alcune flessioni registrate nel nord est e nelle isole.

A dare un’idea della tendenza più a lungo periodo nello spettacolo è un dato fra gli altri forniti dalla Siae: l’andamento della spesa al botteghino, rilevata nel primo semestre di ogni anno, dal 2007 al 2015, ha registrato due battute di arresto, fra il 2008 e il 2009 e fra il 2012 e il 2013, quando gli italiani un po’ per problemi concreti e un po’ per mancanza di fiducia nel futuro hanno tirato la cinghia anche su ridotto anche su cinema, teatro, partite di calcio e mostre.

La ripresa la segna proprio il 2015. A fine anno si tireranno le somme definitive e il dato dovrebbe essere confermato, a meno che la paura di attentati non freni la voglia di riprendersi il tempo libero degli italiani dopo gli attentati dello scorso novembre a Parigi.

Related posts:

  1. Torna a crescere il vino venduto nei supermercati
  2. L’Ipermercato Carrefour di Carugate inaugura una nuova era dell’esperienza di fare la spesa e il primo ristorante al mondo “Terre d’Italia”
  3. Protagonista dell’estate milanese, torna ad Assago l’edizione 2014 di “Latinoamericando Expo”
  4. Radio Italia torna in piazza Duomo a Milano con “Radioitalialive” 8 e 9 giugno