L’occupazione femminile cresce del 20% tra i digital manager

Mar 28th, 2014 | Di Altri | Categoria: CATEGORIA B


Crescono le quotazioni delle donne in ambito digitale: secondo l’Osservatorio lavoro di Michael Page, la presenza femminile nelle posizioni chiave dell’area Information technology è cresciuta del 20% negli ultimi anni e manterrà questo andamento anche per il 2014.

I profili più richiesti per candidati donna sono il Digital manager, il Web project manager e-commerce e il Country manager di concessionaria di spazi web, con compensi medi annui che possono andare dai 40 fino ai 100 mila euro.

«Stiamo assistendo a una crescita importante di donne in posizioni strategiche all’interno delle aziende hi-tech», spiega Angela Battaglia, executive manager Information technology di Michael Page. «Questo perché le donne, rispetto ai colleghi maschi, sono più brave nel ruolo di project manager, cioè quando si parla di organizzazione e di processo. E’ un trend in crescita sia all’estero sia in Italia e rappresenta un’ottima opportunità professionale, perché in questi ambiti è possibile trovare lavoro a dispetto della crisi».

Di seguito i dettagli delle posizioni IT in cui sono più richieste le figure femminili.

Digital Manager

Retribuzione media: da 50 mila a 70 mila euro lordi annui, in funzione dell’anzianità nel ruolo.

Job description: affianca e risponde direttamente al direttore Information technology ed è responsabile della messa a punto, della gestione complessiva e del coordinamento del processo d’innovazione, oltre a essere di supporto per tutta l’organizzazione nell’individuazione e realizzazione delle diverse fasi di attuazione dei progetti d’innovazione.

Requisiti: conoscenza dei diversi linguaggi di programmazione quali PHP, HTML, ecc. e dell’ambiente Linux; esperienza di project management; eccellenti capacità di gestione di team e di gestione delle criticità; precedente esperienza in società di consulenza su progetti in ambito on line.

Web Project Manager

Retribuzione media: da 40 mila a 60 mila euro lordi annui, in funzione dell’anzianità nel ruolo.

Job description: la posizione richiede la responsabilità di modellare, sviluppare e mantenere operativi servizi e applicazioni per la realizzazione di una nuova piattaforma E-commerce proprietaria e della piattaforma di Business intelligence annessa; gestione di un gruppo di lavoro su obiettivi specifici; gestion di design, sviluppo, ottimizzazione e mantenimento di nuove applicazioni e servizi.

Requisiti: laurea in informatica; almeno cinque anni di esperienza in ruolo analogo in una software house o in un’azienda di E-commerce o come freelance; ottime conoscenze informatiche (PHP, OOP, design pattern MVC, Zend Framework, Javascript/AJAX, database relazionali, metodologie agili per lo sviluppo software); buona conoscenza della lingua inglese, scritta e parlata.

Country Manager concessionaria digitale

Retribuzione media: da 80 mila a 100 mila euro lordi annui, in funzione dell’anzianità nel ruolo.

Principali responsabilità: incrementare il portafoglio clienti diretti e centri media, sviluppare i prodotti digitali (video, banner, rich media, mobile, social e direct, progetti speciali) e le attività di cross selling; raggiungere i target di fatturato legati ai prodotti digitali della concessionaria; definire l’offerta commerciale; assicurare il rispetto di costi, tempi, qualità e marginalità di ogni iniziativa speciale; partecipare attivamente all’ideazione a allo sviluppo dei nuovi prodotti digitali e nuovi modelli di format e alla definizione della strategia di distribuzione online dei prodotti (affiliazione, buzz marketing, community e social media strategy, ..); gestire la forza vendita.

Requisiti: comprovata esperienza commerciale e di planning, preferibilmente all’interno di concessionarie digitali, centri media o web agency; esperienza in ambito sales e conoscenza del mondo digitale in ambito social, digital pr, video, branding, product placement e perfomance; buona conoscenza del mondo dei centri media; attitudine al project management e al problem solving; doti di leadership e orientamento al risultato.

Related posts:

  1. Primo Executive Master per manager di reti d’imprese per lo sviluppo del tessuto economico italiano
  2. Un nuovo strumento per favorire l’occupazione nel settore della vendita
  3. Nico Sacco nominato General Manager dell’impianto di Latina di Janssen Italia
  4. IAB SEMINAR FOOD FOR THE DIGITAL FEED: il digitale è ancora una opportunità inespressa per il mondo del Food