Marco Ferrara: “Amazon porta l’acquisto, anche di prodotti freschi, a casa dei milanesi in un’ora dall’ordine

Feb 17th, 2016 | Di Altri | Categoria: Interviste


Abbiamo raccolto le prime impressioni da Marco Ferrara, City Manager di Amazon Prime Now a Milano. “La consegna di oltre 15mila articoli in un’ora di tempo è davvero sfidante ed un servizio rivoluzionario, perché non solo è una corsa contro il tempo, ma bisogna garantire la catena del freddo per i prodotti freschi o surgelati, e combattere contro il traffico di Milano”.

La domanda principale, non tanto da consumatori quanto dal punto di vista dei fornitori di Amazon è relativa all’organizzazione: come fa Amazon a fornire un servizio simile.

“Abbiamo fatto esperienza in altre città e quindi abbiamo un po’ di conoscenze e piccoli trucchi”, ha proseguito Ferrara. “Il nostro magazzino si trova nella zona a nord di Milano, ad Affori, e si interfaccia con gli altri presenti nell’hinterland per i prodotti che erano già all’interno dell’offerta Amazon Prime.

I fornitori di Amazon Prime Now riforniscono il nostro punto di raccolta e lì arrivano gli ordini dei clienti. Dall’arrivo dell’ordine abbiamo 59 minuti per consegnare il tutto, ma che significa assemblarlo, prepararlo e farlo partire a bordo di un vettore. Questi sono dei partner esterni, che utilizzano sia van sia scooter per raggiungere Milano e alcuni comuni dell’hinterland”.

Con un ordine minimo di 19 euro, infatti, i clienti Prime di Milano, Cinisello Balsamo, Paderno Dugnano e diverse altre città dell’hinterland milanese possono acquistare prodotti di uso quotidiano come pasta, caffè, pannolini e prodotti per l’infanzia, per la bellezza e la cura della persona, vini e alcolici, ma anche altri prodotti bestseller come videogiochi per console, giocattoli ed attrezzatura sportiva, che saranno consegnati direttamente a casa. E’ prevista un’estensione del servizio anche in altre città italiane nel corso del prossimo anno.

“I clienti Amazon dell’area di Milano possono usare l’app Prime Now da oggi e scoprire più di 15.000 prodotti che possono essere consegnati in un’ora” ha dichiarato François Nuyts, Country Manager di Amazon.it e Amazon.es.

“L’Italia è il secondo Paese in Europa dove Prime Now è stato lanciato e siamo molto orgogliosi di offrire ai nostri clienti Prime una consegna ultra-veloce, oltre ai benefici di cui possono già godere grazie al loro abbonamento Prime”.

“Tutti noi abbiamo vite molto impegnate e talvolta è facile dimenticare di comprare una bottiglia di vino per una cena con gli amici, oppure scoprire che abbiamo finito lo shampoo proprio prima di entrare in doccia. Grazie a Prime Now questo non è più un problema. I clienti Prime di Milano ora hanno accesso a migliaia di articoli di uso quotidiano disponibili in un’ora o in finestre di due ore, dalle 8 del mattino a mezzanotte, sette giorni alla settimana” spiega Mariangela Marseglia, EU Director Prime Now.

Tornando al servizio, Ferrara ci ha raccontato come è trascorsa la prima giornata di attivazione del servizio.
“Il primo ordine è arrivato alle 7.31 e consegnato alle 8.30 in zona Porta Vercellina, anche se rientra in quella fascia oraria in cui il tempo di consegna è di due ore - ha dichiarato Ferrara -, conteneva prodotti alimentari non deperibili e anche surgelati. Non ci sono stati particolari momenti di difficoltà, i nostri clienti amano già molto il servizio Amazon Prime e questa è solo una naturale estensione di completamento d’offerta.

Molti stanno visitando l’App e crediamo che provino il servizio nei prossimi giorni”.

La “spedizione in un’ora” è disponibile al costo di 6,90 euro; la spedizione è invece gratuita scegliendo di ricevere il proprio ordine in finestre di due ore. Il servizio è attivo dalle 8 di mattina a mezzanotte, sette giorni su sette. L’importo minimo per gli ordini Prime Now è 19 euro. L’abbonamento ad Amazon Prime è disponibile per 19,99 euro all’anno, incluso un periodo di prova di 30 giorni per i nuovi iscritti.

via

Related posts:

  1. Innovazione Amazon: a Milano frutta e verdura in un’ora sette giorni su sette
  2. Amazon.it si allarga all’arte
  3. Amazon sempre più desiderata dalle PMI
  4. Amazon Fresh spaventa i big retailer inglesi