Meglio risparmiare o godersi la vita? La maggioranza degli Italiani preferisce pensare al futuro

Mag 5th, 2016 | Di Altri | Categoria: Indagini e Sondaggi


Secondo un’indagine internazionale di GfK, che ha coinvolto oltre 27.000 persone di 22 paesi, le persone che preferiscono risparmiare sono più numerose di quelle che pensano a
divertirsi nell’immediato, ma i numeri sono molto vicini.

GfK ha recentemente condotto un sondaggio online per capire quanto le persone siano d’accordo o in disaccordo con l’affermazione: “Preferisco godermi la vita oggi e preoccuparmi in futuro di risparmi e investimenti”.

A livello internazionale, un terzo (34%) degli intervistati si è dichiarato d’accordo con questa filosofia “da cicala”, mentre un numero leggermente superiore di persone (38%) ha dichiarato di essere in disaccordo con questa affermazione. Il restante quarto (25%) assume posizioni neutrali.

Le risposte degli italiani divergono di poco rispetto alla media internazionale: il 36% è in disaccordo o fortemente in disaccordo con l’idea di godersi la vita oggi e pensare ai risparmi in un secondo momento, mentre la percentuale di persone che si dichiara d’accordo è del 33%.

Nel nostro Paese quindi si conferma una certa propensione per il risparmio, che risulta essere più accentuata tra le donne: solo il 29% preferisce godersi la vita oggi, rispetto al 35% degli uomini.

Le donne sono più inclini al risparmio rispetto agli uomini

Circa il 40% delle donne intervistate a livello internazionale si è dichiarato in disaccordo con l’idea di godersi la vita oggi per pensare al risparmio domani (circa il 33% è invece d’accordo). Più frammentata la situazione tra gli uomini, che sono più equamente divisi con il 36% di persone d’accordo
e il 35% in disaccordo.

I ventenni pensano a divertirsi più degli adolescenti

Andando ad analizzare le diverse fasce d’età, si rilevano alcune differenze interessanti. Le persone di età compresa tra i 20 e i 29 anni hanno la più alta percentuale di amanti del divertimento: ben il 41% degli intervistati preferisce divertirsi ora e preoccuparsi dei risparmi in un secondo momento.

Seguono in classifica gli adolescenti (15-19 anni) con il 37% e la fascia di età 30-39 anni con il 36%. Al contrario, la percentuale di persone chepensa a risparmiare piuttosto che a divertirsi sale con l’età: 43% nella fascia d’età 50-59 anni e il 42% dai 60 anni in su.

Press contact:
Chiara Gallina
Marketing & Communication
T +39 02 8705 3340
chiara.gallina@gfk.com

Related posts:

  1. Il sogno degli uomini italiani? Part-time e vita familiare
  2. Per il 20% degli Italiani le interazioni virtuali valgono come quelle reali
  3. Il futuro degli eventi 5 trend che cambieranno il lavoro degli organizzatori
  4. il 51,5% degli italiani è on line, ma il dato cresce solo per smartphone o tablet