E’ nato il Club degli Eventi

Mar 30th, 2017 | Di Altri | Categoria: CATEGORIA B


Un nuovo player nel mercato della comunicazione è stato presentato ufficialmente alle Officine del Volo: Il Club degli Eventi e della Live Communication. Nato per iniziativa di ADC Group, il Club riunisce le più qualificate e affidabili società specializzate nella progettazione e organizzazione di eventi di comunicazione e marketing, e si propone come punto di riferimento e interlocutore privilegiato per le aziende che investono in comunicazione. Fondato lo scorso gennaio, Il Club conta già 39 strutture che, grazie all’appartenenza al Club, possono offrire una certificazione di qualità.

L’industry degli eventi in Italia muove ogni anno un fatturato tra un miliardo di euro (fonte: Monitor sul mercato degli eventi 2016, AstraRicerche per ADC Group) e 2,5 miliardi di euro (fonte: Indagine fatturati 2015 agenzie di comunicazione ed eventi nazionale, commissionata dall’agenzia Merlo), e impiega oltre 15.500 professionisti.

“I dati in nostro possesso parlano di un settore in crescita e di peso nell’industria culturale e creativa – spiega Salvatore Sagone, presidente di ADC Group e garante del Club. – Da tempo si avvertiva l’esigenza di creare una rappresentanza per regolamentare il comparto stabilendo un codice deontologico condiviso, riconoscere il valore della creatività, stabilire un dialogo permanente tra domanda e offerta e, in generale, fare cultura sugli eventi. In Italia, infatti, a differenza di altri settori della comunicazione, come adv e digital, quello degli eventi non aveva alcuna voce ufficiale. Fino a oggi”.

Il Club degli Eventi si presenta come una realtà aggregativa fluida, priva di un presidente ma con una leadership distribuita e mobile a seconda dei temi: ogni tavolo è infatti rappresentato da un ambassador, designato sulla base delle specifiche competenze in materia. ADC Group ricoprirà un ruolo super partes, a garanzia del corretto svolgimento delle attività e della qualità delle strutture associate, selezionate sulla base di parametri quali fatturato, dipendenti, clienti e tipologia di progetti realizzati. L’appartenenza al Club vuole infatti essere anche sinonimo di qualità e affidabilità, per offrire alle aziende uno strumento utile nella selezione dei propri partner.

Related posts:

  1. Il futuro degli eventi 5 trend che cambieranno il lavoro degli organizzatori
  2. Intervista a Danilo Arlenghi per i 18 anni del Club del Marketing e della Comunicazione
  3. Abbi cura della salute e del benessere degli invitati ai tuoi eventi con il catering green di Party Round
  4. E’ nato UAU !