Nuovo look per il mirto e filuferru Rau

Mag 16th, 2014 | Di Altri | Categoria: Packaging


Cambia il packaging delle Distillerie Rau. La storica Casa liquoristica sarda presenta al mercato italiano una nuova forma di bottiglie e un nuovo set di etichette, più sobrie ed eleganti. Il restyling coinvolge il tradizionale Mirto di Sardegna (rosso e bianco) e il Filuferru (la particolarissima grappa isolana).

Il mirto è un arbusto spontaneo sempreverde, diffuso in alcune aree del Mediterraneo e in particolare in Sardegna. La sua storia è antichissima: nei secoli il mirto è stato pianta simbolica, ornamentale e colorante, ed è stata inoltre largamente impiegata da medici, speziali e profumieri. In Sardegna è tradizionale l’utilizzo delle bacche fresche di mirto per preparare il celebre infuso, dalle ottime proprietà stomatiche e digestive: questo liquore, anticamente prodotto in casa per un uso strettamente famigliare, sta oggi vivendo un momento di diffusione crescente anche al di fuori dell’isola. Accanto al mirto, le Distillerie Rau producono alcune acquaviti artigianali in piccoli alambicchi di rame: prodotti unici e morbidi, caratteristici dei profumi e dei sapori più tipici della Sardegna.

Mirto di Sardegna Rosso
Il Mirto di Sardegna Rosso delle Distillerie Rau deriva dalla ricetta della tradizione più genuina, ed è ottenuto senza l’impiego di coloranti e di aromi. Dal colore rosso ambrato e dal gusto amabile, racchiude in sé tutta la genuinità e tutti i profumi della pianta mediterranea d’origine. Ottimo come dopo pasto, va servito preferibilmente ghiacciato.

Mirto di Sardegna Bianco
Il Mirto di Sardegna Bianco delle Distillerie Rau è prodotto anch’esso secondo un’antica ricetta originale della Sardegna, e ha come ingrediente di base le foglie – anziché le bacche – del mirto. Di colore giallo ambrato, ha un gusto lievemente più secco rispetto al Mirto Rosso, mantenendo però inalterato il tipico aroma. Anch’esso è ottimo ghiacciato.

Filuferru
Secondo un’antica leggenda sarda, il Filuferru (fil di ferro) nasce in un tempo in cui i contadini distillavano clandestinamente le vinacce: per tenere segreta questa attività essi nascondevano gli alambicchi sotto terra, segnando il punto esatto con un pezzetto di fil di ferro, per poter ritrovare in seguito l’attrezzatura. Puro e trasparente, il Filuferru Rau è un distillato di vinacce pregiate, e ha un gusto forte e corroborante.

No related posts.