Ogilvy & Mather Advertising e Jake La Furia dei club Dogo insieme per la diagnosi precoce dei tumori degli adolescenti

Set 1st, 2014 | Di Altri | Categoria: Pubblicità Sociale


Ogni anno, in Italia, si ammalano di tumore quasi 1000 adolescenti e quasi 2000 giovani adulti: età particolari che richiedono attenzioni dedicate. L’accesso tempestivo ai centri di cura corretti, aumenterebbe la possibilità di guarigione.

Uno dei problemi più rilevanti della cura degli adolescenti con tumore è infatti il ritardo diagnostico: i ragazzi parlano poco e c’è una scarsa consapevolezza del fatto che ci si possa ammalare di tumore a questa età. Di conseguenza i loro sintomi vengono spesso riconosciuti in ritardo rispetto a quanto accade per bambini ed adulti.

Ogilvy & Mather Advertising ha ideato e prodotto probono per FIAGOP (Federazione Italiana Associazione Genitori Oncologia Pediatrica) e AIEOP (Associazione Italiana Ematologia Oncologia Pediatrica) una campagna di sensibilizzazione che possa aiutare i ragazzi a ridurre questo divario.

Un testimonial d’eccezione come Jake La Furia dei Club Dogo, punto di riferimento del mondo adolescenziale, si propone come fratello maggiore e parla ai ragazzi invitandoli a riflettere sul fatto che tante cose nella vita non hanno una spiegazione logica, come ad esempio perché ci si ammali di cancro. Ma offre anche una speranza: c’è un perché se c’è chi guarisce. FIAGOP è qui per loro e, per promuovere l’importanza della diagnosi precoce, invita i ragazzi ad approfondire i principali sintomi del cancro adolescenziale sul sito di SIAMO, la Società Italiana Adolescenti con Malattie Onco-ematologiche, www.progettosiamo.it.

Il filmato, diffuso sugli spazi sociali offerti dalle emittenti nazionali, in particolare grazie al supporto di Sky per il Sociale, Mediafriends e La7, sul web e sui social media con l’hashtag #nonceunperche, è emotivo e coinvolgente e sceglie un linguaggio diretto e metaforico al tempo stesso. Alla voce di Jake, si affiancano immagini oniriche del vissuto interiore dei ragazzi, rappresentazione del loro stato d’animo e dei loro sentimenti. Un linguaggio iconico e immaginifico. Quasi un videoclip della loro musica interiore. O un disegno sul loro diario.

“Ogilvy ha saputo cogliere i punti cruciali di una tematica come la cura dei pazienti adolescenti, delicata sotto il profilo medico, psicologico e familiare e ci consente di avvalerci di uno strumento di divulgazione efficace per sensibilizzare l’opinione pubblica” – ha dichiarato Angelo Ricci, Presidente di FIAGOP.

“Questo spot segna per noi il debutto di SIAMO (Società Italiana Adolescenti con Malattie Onco-ematologiche), progetto su base nazionale che intende promuovere e valorizzare iniziative dedicate ai pazienti adolescenti malati di tumore, movimento culturale e al tempo stesso associazione scientifica dedicata ai bisogni degli adolescenti malati” – ha dichiarato Andrea Ferrari, medico dell’Istituto dei Tumori di Milano, responsabile della Commissione Adolescenti AIEOP e fondatore e referente di SIAMO.

La regia è del giovane talento Marco Bellini, per BlowUpFilm. La post produzione di Post Atomic.

Tutte le collaborazioni hanno sposato la causa e lavorato probono credendo nel valore del messaggio della campagna.

Related posts:

  1. Il fenomeno dell’adulting dei nativi digitali