Palazzo Pucci ospita la formazione di Lvmh

Nov 30th, 2017 | Di Altri | Categoria: CATEGORIA B


L’Istituto dei Mestieri d’Eccellenza Lvmh (Ime) ha inaugurato ieri la sua sede italiana nel Palazzo Pucci a Firenze, e ha annunciato nuove partnership italiane per il futuro. Nato nel 2014, l’Ime offre un programma di formazione professionale che alterna scuola e lavoro garantendo la trasmissione del savoir-faire delle diverse maison Lvmh in aeree professionali quali artigianato, creazione e vendita. Ad oggi sono stati circa 300 gli iscritti ai corsi integrati.

Dopo essersi sviluppato in Francia e Svizzera, l’Ime punta quindi anche sull’Italia: “La diffusione dell’Istituto dei Mestieri d’Eccellenza Lvmh a livello europeo si rafforza – ha dichiarato in un comunicato ufficiale Chantal Gaemperle, direttrice risorse umane e sinergie del gruppo Lvmh – grazie a numerosi nuovi percorsi di formazione e a una rete di collaborazioni sempre più in espansione.

A testimonianza di questo successo celebriamo un momento importante: la nuova apertura dell’Ime a Palazzo Pucci, un edificio ricco di storia e simbolo della creatività della maison italiana”.

All’alternanza tra insegnamento teorico presso le scuole e quello pratico negli atelier delle maison del gruppo Lvmh si aggiungono, inoltre, lezioni di lingua, e l’ideazione di programmi originali sotto forma di Master Class in base alla professione, comprensivi di incontri con specialisti in altri settori.

L’opening fiorentino coincide con l’inizio dell’anno accademico dei primi iscritti in collaborazione con Polimoda e For.Al, rispettivamente nel campo della pelletteria e dell’oreficeria. Parallelamente, l’Ime lavora anche a due percorsi formativi nei settori della vendita e delle calzature in Veneto, diversificando così i percorsi didattici realizzati in collaborazione con scuole riconosciute nei settori chiave per il gruppo Lvmh su scala europea quali gioielleria, moda, vendita, design, pelletteria, orologeria, arti culinarie, vigneti e vino.
I percorsi formativi nel settore della pelletteria e dell’oreficeria finanziati dalle regioni Toscana e Piemonte offrono un percorso inedito.

Fonte: http://www.pambianconews.com

Related posts:

  1. Hard e soft skills: la formazione in azienda è sempre più manageriale, e si può finanziare
  2. I produttori di abbigliamento/maglieria di Mauritius al Palazzo delle Stelline 9 e 10 maggio
  3. Start up: senza formazione chiude, il 50% cessa l’attività entro un anno e l’80% non arriva a 5
  4. Apre il 1° Ottobre “EXPOTRAINING”, la fiera della formazione professionale