Perché il marketing nulla può senza un tuo grande impegno diretto

Gen 29th, 2018 | Di Altri | Categoria: Editoriale


Oggi voglio fare una riflessione che va nella direzione di esplicitare quanto sia importante l’impegno diretto dell’impresa che decide di fare marketing al fine di ottenere i risultati sperati.

La considerazione trova la sua massima efficacia soprattutto nei contesti nei quali ci sia un’agenzia di mezzo, oppure un team di consulenti esterni, pagati dal Cliente per erogare dei servizi all’impresa stessa.

In queste situazioni si viene a creare spesso una situazione di cortocircuito, provocata dal cliente. Sottolineo dal cliente.
Il problema di fondo è il seguente:

il cliente pensa che pagando dei fornitori sia esentato da qualsiasi altra attività correlata.

Fatica inclusa.

E qua casca il palco.

Vuoi fare marketing con la tua impresa e pensi che siccome paghi delle fatture a qualcuno a fine mese tu e la tua impresa non dobbiate fare nulla?

Ritieni che siccome hai dei fornitori che paghi per erogarti dei servizi di marketing tu debba stare a guardare ciò che accade?

Pensare in questo modo significa aumentare di molto le possibilità che quelle attività falliscano. Ovvero non raggiungano gli obiettivi prefissati.

La verità è che purtroppo fare marketing per bene implica mettere nel conto non solo risorse economiche e tempo, ma anche fatica, stress, abnegazione, controllo.

Non è pensabile né consigliabile, per l’impresa che si avvale di collaboratori esterni (siano essi consulenti o agenzie), pensare che questo tipo di situazione li esenti da un’attività diretta di controllo e di coinvolgimento all’interno dei processi marketing e vendite che l’azienda deve affrontare.

E invece molto spesso proprio questo accade.

Non perderti i prossimi articoli, iscriviti al blog!

Attenzione: anche
Il primo termometro lo si vede dal semplice impegno che le persone dell’impresa che vengono coinvolte dedicano ai progetti di marketing.
Faccio un esempio su tutti.

Quando la mia agenzia inizia un rapporto di collaborazione con un cliente e parte l’interscambio di documentazione, si è soliti veicolare un primo questionario iniziale.

Già da quel documento iniziamo a capire che tipo di esperienza ci aspetterà.

Ci sono aziende infatti (ma in questo caso è più corretto parlare di persone) che affrontano questi step dedicandoci il minimo sindacale del tempo necessario.

Ci arrivano infatti dei documenti che possono aver portato via non più di dieci minuti ai loro autori (molto meno di quello che sarebbe richiesto) e quindi diventano sostanzialmente inutili, nei loro contenuti, tanto poveri sono di informazioni strategiche e di valore aggiunto.

Questo accade perché chi è coinvolto nell’attività pensa che poiché ci sono delle altre persone responsabili della regia e del coordinamento del tutto, esse siano anche quelle che in linea di principio risolveranno un po’ tutti i problemi.

E invece no, non è così.

Morale: non solo devi investire del denaro nel (tuo) marketing, ma ti devi pure impegnare molto per implementare i processi nella giusta direzione.

Perché se non fai così perdi tutto. Tempo e soldi.
Pagare qualcuno che segua la tua impresa non significa fare una delega in bianco.

Il marketing strategico dovrebbe vedere l’impresa e i suoi uomini impegnati in prima persona in tutta una serie di task.

Ma sono vari i momenti nei quali l’impresa, con il team in essa coinvolto nei processi anche commerciali, deve rispondere alla grande agli stimoli richiesti da mercato e dal… processo.

A che serve il miglior consulente di marketing strategico se poi chi vende non esplicita correttamente il posizionamento aziendale?

A che serve la migliore direzione vendite se il commerciale non registra le sue attività in un CRM?

A che serve la lead generation se poi i tempi di gestione delle opportunità commerciali sono quelli di un bradipo?

Potrei continuare per molto.

Le inefficienze nei processi di marketing e vendite di una PMI italiana sono molti.

Un po’ tutte sono migliorabili e superabili se vengono affrontate con grande impegno e propensione al miglioramento da parte di tutti gli attori protagonisti.

Senza queste qualità e atteggiamenti il risultato finale viene certamente compromesso.

Il messaggio è quindi chiaro e al riparo da qualsiasi possibile fraintendimento.

Il marketing e le vendite sono fatti di processi, strategia, tecniche e tattiche. E questa è la teoria. Poi ci sono le persone che devono tradurre in pratica tutto ciò che di buono viene fatto dalla “stanza dei bottoni”.

L’implementazione di un SISTEMA MARKETING E VENDITE di successo deriva dal buon funzionamento di entrambe le aree di intervento. La pratica è nulla senza la teoria e viceversa.

L’execution è nulla senza un piano strategico e viceversa.

Il marketing strategico poco può fare senza quello operativo.

Il marketing operativo serve a nulla senza le vendite.

Tutti questi aspetti vedono gli uomini protagonisti.

Senza un intervento sistemico, metodico, continuo e importante da parte degli uomini, tutto il marketing del mondo serve a poco. E se parliamo di uomini non possiamo prescindere da quelli presenti nell’azienda che implementa il marketing. La stessa che può conferire tutti gli incarichi del mondo a fornitori terzi ma che senza un impegno e una fatica a proprio carico può semplicemente scordarsi di vedere realizzati i propri progetti, mete, obiettivi.

Siano essi di marketing, commerciali, di notorietà, di crescita.

Desidero essere contattato e fare il check up GRATUITO della mia impresa.
COME È MESSA LA TUA IMPRESA da questo punto di vista?

Sei anche tu uno di quelli che paga le fatture a fine mese e poi dedica mezza giornata al trimestre al SUO MARKETING?

A nulla serve il più bravo allenatore del mondo se alle sue spalle non può contare su un sistema.

Squadra, società, tifosi.

Pur usando una metafora sportiva penso che il concetto sia passato.

Se stai affrontando seriamente il marketing e, come è giusto che sia, ti poni grandi aspettative di crescita grazie ad esso, sappi che è tutto vero. Potrai fare quello che pensi e realizzare ciò che ti aspetti.

Ma ricordati che nel conto devi mettere GRANDE FATICA E RESILIENZA. Ovvero predisposizione alla resistenza prolungata ad eventi difficili e duri da superare.

Se ci sono questi ingredienti nel DNA degli uomini della tua impresa il successo diventa, come dico sempre, una semplice conseguenza.

Ti serve aiuto per organizzare al meglio le attività di marketing del prossimo esercizio?

Non commettere l’errore di pensare che basti una semplice delega.

Penso lo avrai capito.

CHIAMA ORA l’800-123784 o riempi il form che trovi QUI.

Lavoreremo per costruire una squadra forte.

Fatta del giusto mix di forze in outsourcing e in house.

Tutte adeguatamente responsabilizzate e coinvolte all’interno di un unico e solo progetto: la crescita della tua impresa.

Prenota ora un CHECK UP GRATUITO. Rischio zero. Che aspetti?

Andrea Zucca

Fondatore dell’Agenzia, è da ormai vent’anni nel settore del marketing e della comunicazione.
Energia, creatività e leadership. Per Andrea non esiste la parola impossibile e ogni sfida è solo un nuovo traguardo da conseguire.
www.ippogrifogroup.com
https://marketingevenditeb2b.it/

Related posts:

  1. COS’E’ L’INBOUND MARKETING E PERCHE’ FUNZIONA ALLA GRANDE
  2. E’ mancato Maurizio Pisani, grande marketer, grande uomo !
  3. Perché vendere servizi è ancora più facile che vendere prodotti
  4. Vincitori e vinti del grande mondo del marketing che cambia così