Più del 34% degli italiani legge regolarmente i quotidiani. 2,1 milioni i lettori delle versioni digitali

Set 29th, 2016 | Di Altri | Categoria: Breaking News, Indagini e Sondaggi


Il 34,2% degli italiani (pari a 18,1 milioni) legge regolarmente almeno un quotidiano, di cui 2,1 milioni in digitale (pari al 3,9% della popolazione); il 30,2% un settimanale (16 milioni) e il 28% un mensile (14,8 milioni di italiani). E sono oltre 8 su 10 gli italiani che leggono almeno un titolo sulla carta stampata o in versione digitale (44,8 milioni, pari all’84,5% della popolazione adulta).

Superano i 27,5 milioni le letture che ogni giorno coinvolgono le testate quotidiane, con 18.085.000 lettori al netto delle duplicazioni, mentre ogni settimana si raggiungono in media per le testate settimanali circa 27,4 milioni di letture, con 15.983.000 lettori netti e ogni mese più di 27,5 milioni di letture per le testate mensili, con 14.835.000 lettori netti.

Dai macro dati di scenario fino ai livelli di dettaglio, i risultati della ricerca Audipress sono lo strumento per analizzare le abitudini di consumo dell’informazione attraverso la stampa e comprendere le caratteristiche dei lettori, individuando i target più adatti al proprio segmento di interesse.

Per l’edizione Audipress 2016/II sono state eseguite 47.393 interviste personali su un campione rappresentativo della popolazione italiana di 14 anni e oltre, condotte con il sistema CAPI Doppio Schermo, lungo un calendario di rilevazione di 38 settimane complessive, dal 14 settembre 2015 al 10 luglio 2016.

Gli Istituti esecutori del field sono Doxa ed Ipsos; il disegno del campione e l’elaborazione dei dati sono stati effettuati da Doxa; i controlli sono a cura di Reply.

nella foto Celentano che legge i quotidiani

Related posts:

  1. Audipress, continua calo lettori. Il 32% degli italiani sfoglia un quotidiano al giorno, settimanali 27%, mensili 24%
  2. La Gazzetta dello Sport è il quotidiano più letto d’Italia
  3. Online 28,5 milioni di italiani . Si naviga più da mobile e le donne connesse per più tempo degli uomini
  4. il 51,5% degli italiani è on line, ma il dato cresce solo per smartphone o tablet