Pink Tax: la discriminazione di prezzo in profumeria

Mag 14th, 2016 | Di Altri | Categoria: Statistiche e Ricerche


Nei paesi anglosassoni viene chiamata Pink Tax e si riferisce ad un sovrapprezzo nel costo dei prodotti di bellezza femminile e, in generale, di tutti i prodotti indirizzati alle consumatrici. Per scoprire la verità sulla “tassa rosa”, il comparatore prezzi idealo ha esaminato i prezzi di 120 deodoranti e profumi. Si tratta di prodotti declinati al maschile e al femminile, ma del tutto simili in termini di qualità, composizione e packaging.

Le donne pagano davvero di più per profumi e deodoranti? Ecco in sintesi i risultati della nostra indagine comparativa:

1. Le donne sono vittime di una disparità di prezzo per l’acquisto di prodotti beauty nel 64% dei casi (il grafico in allegato illustra la distribuzione dei prezzi dei deodoranti e dei profumi venduti su idealo a maggio del 2016).
2. In media, un deodorante o un profumo femminile costa 44 € in più al litro rispetto alla versione maschile dello stesso prodotto.
3. Se è possibile parlare di una tassa rosa in profumeria sui prodotti di igeiene e bellezza, si tratta comunque di un prezzo ragionevole: il sovrapprezzo medio pagato dalle donne è pari ad appena 1,20 € a prodotto.
4. Pink Tax al 7% : questo è l’ammontare della tassa rosa in Italia per l’acquisto di profumi e deodoranti rivolti ad un target femminile.

Related posts:

  1. Tutto il piacere della natura da Neutro Roberts che punta sul biologico