Prima volta in Italia del WRC: 1.200 manager Retail da tutto il mondo per un confronto sul futuro del settore

Feb 2nd, 2015 | Di Altri | Categoria: CATEGORIA B


Si è tenuta da Eataly Smeraldo a Milano la presentazione alla business community italiana del World Retail Congress 2015, che si svolgerà in Italia per la prima volta, organizzato da i2i Events Group in collaborazione con Kiki Lab – Ebeltoft Italy, una delle più innovative e riconosciute società di consulenza specializzate nel Retail, selezionata come Official Italian Advisory Partner.
Come premessa al WRC in Italia, Fabrizio Valente, partner fondatore di Kiki Lab, ha presentato gli Highlights del recente NRF di New York, evento partner del WRC. “I temi trattati sono stati numerosissimi: da Amazon, di cui però si parla meno del passato per focalizzarsi piuttosto sulle strategie per contrastare il suo crescente potere, ai Millenials, la storeless generation. Giovani che vedono il negozio fisico spesso come un impiccio. Per attirali bisogna inventare nuovi modelli, come Birchbox, start up americana nata nel 2010 che ha iniziato la sua attività vendendo online prodotti di brand di qualità, ma non molto conosciuti al grande pubblico. Per questo l’azienda ha creato un sistema per stimolare la prova dei prodotti: un abbonamento mensile che garantisce una scatola con 5 campioni e prodotti mini-size, di 5 categorie diverse, al costo di 10$ spese di spedizione incluse. Il passaggio successivo è stata l’apertura nel 2014 del primo negozio fisico, naturalmente nativo digitale, con ampio e diffuso uso di tecnologie. Oggi l’azienda è già riuscita a realizzare oltre 800.000 abbonamenti, a raccogliere 70 mln di fondi per lo sviluppo, che vedrà la replica del modello anche in altri settori, come il pet e il mondo dei bambini”

Ian McGarrigle, Direttore del World Retail Congress ha presentato la nuova edizione: “Certamente l’innovazione e la differenziazione saranno fra le chiavi del prossimo WRC. Le sfide del futuro sono complesse e l’evento sarà un’opportunità molto interessante per i retailer italiani per confrontarsi con le esperienze e le testimonianze dei top manager internazionali. Vediamo che c’è un forte interesse per il WRC in Italia e abbiamo già confermati un elevato numero di Top Manager italiani come speaker, che si affiancheranno ad oltre 170 speaker internazionali e agli oltre 1.200 partecipanti.”

Nicola Farinetti, Dir. Eataly di Milano, ha ricordato le varie partecipazione di Eataly al WRC e anche i due premi vinti negli Awards, unico caso al mondo, con i negozi di New York e di Milano.
Roberto Chieppa, oggi Dir. Mark. Fastweb, ha illustrato i 4 principali motivi per cui non bisogna perdere questo appuntamento, da lui frequentato in più occasioni: “Idee: quelle che ricevo durante il Congress in pochi giorni mi servono per tutto l’anno; networking: con i migliori manager europei e mondiali, e anche con fornitori selezionati; evitare sbagli: la possibilità di vedere cosa hanno fatto paesi molto più avanti di noi in diversi campi, come l’ecommerce, ci aiuta a capitalizzare il ‘vantaggio del ritardo’; trend: la possibilità di vedere in anticipo cosa probabilmente accadrà in Italia tra 2-3 anni”.

A seguire, ci sono state le testimonianze dei membri italiani dell’Advisory Board e dell’Hosting Committee, che saranno anche speaker al Congress.
Mario Maiocchi, AD Mondadori ha affermato “che il retail italiano ha molte eccellenze e questa è un’ottima opportunità per metterle in vetrina, creare opportunità di scambio, attrarre investitori internazionali ed espandersi all’estero”.
”Dal WRC ci aspettiamo un confronto con importanti player - ha aggiunto Massimo Dell’acqua, DG Kiko - vedere dove sta andando il mercato del retail e l’impatto del digital: queste sono le sfide che ci interrogano in questa fase”.
Per Edoardo Tabacchi, Vice Pres. Salmoiraghi&Viganò “Visto che siamo leader in Italia e il nostro principale competitor è un terzo di noi e ha come leva principale il prezzo, abbiamo bisogno di nuovi stimoli e confronti per migliorarci.”

Per Franco Manna, AD Sebeto – Rossopomodoro “questo Congress possa essere il punto di incontro di molte realtà dove parlare di globalità localizzata” e per Pietro Malaspina, membro CDA Sonae Sierra “avere un Congress di questo tipo in Italia è un’occasione straordinaria”. “Il 2015 dovrà essere ricordato per 2 cose: Expo e la prima edizione italiana del WRC” ha concluso Diego Toscani, AD Promotica.

Kiki Lab– Ebeltoft Italy, società specializzata nel retail a 360°, affianca le imprese e le aiuta a cogliere le opportunità di crescita che continuano a svilupparsi anche in mercati complessi e difficili come quelli attuali. E’ attivo in tutti i settori del retail, alimentare, non alimentare e servizi, per aziende sia leader che emergenti con posizionamneti dal mass-market al lusso. E’ membro fondatore e unico rappresentante italiano di Ebeltoft Group, consorzio che raggruppa 22 società di consulenza e opera in tutto il mondo. Fabrizio Valente, partner fondatore, è Expert Jury per il WRC dal 2008.

Prossimi eventi di/con Kiki Lab
Milano, 17 marzo: Retail Innovations 10 Ricerca mondiale Kiki Lab Ebeltoft Group e testimonianze Maxi Zoo, Lillapois (Auchan), Conad, Zalando, Metro, Salmoiraghi & Viganò
Roma, 8-10 settembre: World Retail Congress. Sessione sulle Retail Innovations introdotta e moderata da Kiki Lab

Mariella Belloni

Related posts:

  1. + 74.8%: cresce in Italia l’utilizzo da smartphone di siti e app del retail rispetto allo scorso anno
  2. Consumer e Retail Summit
  3. Editori di tutto il mondo chiedono alla Cina di rilasciare i cinque impiegati scomparsi
  4. Benedetta Spreafico nuova Marketing Manager di Saxo Bank Italia