Primavera in musica! Nel nuovo catalogo del Sipario Musicale fioriscono le proposte sempreverdi dei viaggi in compagnia delle star internazionali

Mar 13th, 2014 | Di Altri | Categoria: CATEGORIA B


È sufficiente sfogliare l’indice del nuovo Catalogo “marzo 2014 - giugno 2014” del Sipario Musicale per rendersi conto dell’alto livello di eccellenza che contraddistingue le nuove proposte del tour operator italiano leader nei viaggi musicali.

In attesa che arrivi la stagione rovente dei festival estivi, i prossimi saranno infatti mesi di intensa attività, costellati di appuntamenti di altissimo profilo artistico e di grande richiamo turistico e culturale, che acquistano valore assoluto non solo per via delle mete più rinomate e della fama di direttori, orchestre e solisti, ma anche per la consueta cura con cui il Sipario Musicale seleziona i migliori alberghi, i ristoranti più esclusivi e gli itinerari più ricercati.

Un ricco calendario di eventi e di mete che vede da un lato consolidate le prestigiose collaborazioni che Il Sipario Musicale ha da tempo avviato con storiche istituzioni come il FAI (Fondo Ambiente Italiano) o con figure come Carla Moreni (stimato critico musicale del Sole 24 Ore), ma che dall’altro si aprono anche verso nuove ed esclusive partnership, come quelle che legano il tour operator milanese con il Festival Printemps des Arts di Monte-Carlo e con l’Accademia di Santa Cecilia (in occasione delle sue tournée internazionali).

Anche per la prossima stagione primaverile la scelta è ricaduta su una serie vincente di proposte che consente di seguire da vicino la grande musica e i suoi più illustri interpreti in ogni angolo del pianeta:

- a Londra, per assicurarsi un posto in prima fila durante i concerti che Antonio Pappano e l’Accademia di Santa Cecilia terranno alla Royal Festival Hall, ma anche per la ricca proposta di visite guidate, escursioni e cene in location esclusive (come quella ospitata all’interno dell’House of Parliament) che caratterizzeranno la tappa inaugurale della nuova collaborazione tra la celebre istituzione musicale romana e il tour operator milanese (dal 16 al 19 maggio).
- a Tokyo, per la tournée verdiana di Riccardo Muti e delle maestranze del Teatro dell’Opera di Roma (dal 24 maggio al 2 giugno);
- a Berlino e a Baden-Baden, tra i Festival di Pasqua con Daniel Barenboim, Simon Rattle e Zubin Mehta (tra il 12 e il 22 aprile);
- a Praga, in compagnia dei Wiener Philharmoniker, del pianista Lang Lang e del soprano Violeta Urmana (dal 22 al 26 maggio);
- a Weimar e Dresda, per un viaggio FAI con Riccardo Chailly alla scoperta delle bellezze della Terra di Germania e della musica di Richard Strauss (dal 6 al 10 giugno);
- a Masada, dove l’antica fortezza farà da sfondo alla messinscena della Traviata di Giuseppe Verdi diretta da Daniel Oren durante l’Israel Opera Festival (dal 15 al 22 giugno).

Come ormai da tradizione, per soddisfare le più differenti esigenze dei propri clienti il catalogo è stato suddiviso in due diverse tipologie di proposta:
- i viaggi individuali che consentono di muoversi in assoluta libertà e i cui servizi offerti prevedono la prenotazione dei migliori hotel e dei biglietti di prima categoria;
- i viaggi con accompagnatore, che includono anche visite guidate, pranzi e cene nei ristoranti più raffinati, la presenza costante di un accompagnatore del Sipario Musicale.

Consultabile anche online (Catalogo sfogliabile) e scaricabile nella versione pdf (Catalogo pdf), il Catalogo “marzo 2014 - giugno 2014” del Sipario Musicale ha una tiratura di 12.000 copie (di cui 6.000 spedite direttamente ai clienti) ed è distribuito presso prestigiose istituzioni e associazioni musicali come Scala Shop di Milano, Museo del Violino di Cremona, Auditorium Rai di Torino, Festival di Stresa, Festival MITO e molte altre.

Related posts:

  1. Sipario Musicale e FAI: una vacanza romana a cinque stelle
  2. Un pellegrinaggio musicale alla scoperta delle bellezze d’Israele
  3. I futuri professionisti delle telecomunicazioni internazionali? Intraprendenti e decisi a lavorare all’estero
  4. Optima si dà alla musica, perchè?