Il Product Placement? Meglio degli spot L’istituto di ricerca Ixè lancia in Italia il primo modello di misurazione di efficacia dell’inserimento dei prodotti in fiction e programmi

Mag 5th, 2016 | Di Altri | Categoria: Breaking News


L’Istituto di ricerca triestino ha progettato una metodologia in grado di analizzare i risultati del Product Placement durante la programmazione di fiction e programmi televisivi.

Secondo i primi dati dell’Istituto, rispetto agli spot pubblicitari il 51% dei consumatori ritiene l’inserimento del prodotto all’interno delle fiction capace di colpire il telespettatore facendogli ricordare il brand.Nel 49% dei casi lo giudica capace di illustrare il prodotto, raccontandolo al meglio.

Inoltre, la ricerca mostra che gli intervistati sono consapevoli dei Product Placement all’interno delle fiction, e il 72% li giudica molto positivamente.

Il modello di misurazione dell’Istituto Ixè prevede che il giorno successivo alla messa in onda del programma, un campione di spettatori individuati in modo casuale - almeno 300 persone - venga intervistato via web.

Nel caso in cui il Product Placement fosse ripetuto in più episodi, l’indagine può essere strutturata in step, al fine di inserire nel report la crescita dell’efficienza e dell’efficacia del Product Placement per il brand.

“Il Product Placement racconta una storia, narrando il brand - dichiara Margherita Sartorio, Amministratore Delegato dell’Istituto di ricerca Ixè - l’azienda deve controllare gli effetti dello storytelling, che rappresenta la via maestra per costruire l’identità di quello stesso brand. Penso, ad esempio, al celebre e storico Product Placement nel film ‘Vacanze romane’ con Gregory Peck e Audrey Hepburn. Sono certa che un’indagine su quel caso di inserimento prodotto ancora oggi saprebbe raccogliere la potenza del racconto della Vespa Piaggio e direbbe molto sul posizionamento del brand”

Questa tecnica – i Product Placement semplici, e ancor di più i Plot Placement e i Character Placement - oltre al vantaggio di permettere di veicolare messaggi molto più articolati rispetto a quanto non si faccia con la pubblicità tradizionale, permette di creare il proverbiale storytelling del brand e di essere percepito dai consumatori come meno invasivo e meno fastidioso.

In particolare, lo studio offre una verifica della performance secondo i canoni di efficienza, efficacia e posizione del mercato.

Efficienza:
• Quota di famiglie esposte ai Product Placement
• Capacità di aumentare notorietà dei prodotti/brand
• Capacità di raccontare lo storytelling del brand
• Immagine dei prodotti/brand veicolata
• Capacità di stimolare interesse per i prodotti/brand
• Capacità di aumentare propensione all’acquisto dei prodotti/brand

Efficacia:
• Impatto dei prodotti/brand tra gli spettatori
• Sedimentazione del ricordo dei prodotti
• Gradimento dei Product Placement
• Adeguatezza/gradimento dei protagonisti del Plot/Character Placement
• Coerenza percepita tra brand e tipologia di programma

Posizione Nel Mercato:
• Notorietà del prodotto/brand a confronto con i principali competitors
• Diffusione della conoscenza del prodotto/brand a confronto con i principali competitors
• Diffusione dell’utilizzo del prodotto/brand e dei principali competitor
• Interesse per il prodotto/brand
• Propensione all’acquisto

Cos’è il Product Placement
Il Product Placement è quella forma di pubblicità che prevede l’inserimento di un prodotto/servizio all’interno di un programma televisivo e si articola in modalità differenti come ad esempio lo Screen Placement che ne è la forma primaria, ovvero, in una o più scene, il prodotto fa parte dell’inquadratura. Quando invece il prodotto viene richiamato dai personaggi nei dialoghi, si chiama Script Placement. Può essere Character Placement, quando nella storia viene inserito un personaggio che incarna e veicola i valori dell’azienda. Infine, vi è il Plot Placement, una creazione ad hoc per raccontare il prodotto o il servizio.

Per informazioni
Encanto Public Relations
Cinzia Caligiuri: cinzia.caligiuri@encanto.biz
Tel. 02 66983707

Related posts:

  1. We are Bosch. We are Colourful! Il progetto creativo di Bosch Italia in collaborazione con Movi&Co per il primo spot corporate dell’azienda
  2. LinkedIn lancia nuovi prodotti pubblicitari per i brand B2B e high consideration
  3. LG sceglie Jason Statham per il primo spot di G5
  4. Novità rivoluzionaria per la misurazione degli ascolti radio grazie a Radiostat