Le pubblicità più azzeccate sulle riviste italiane

Apr 11th, 2016 | Di Altri | Categoria: CATEGORIA B


Chi dice che la pubblicità a mezzo stampa sia tramontata? Le grandi multinazionali investono ancora molto sulla carta stampata, almeno in Italia.
Alcune son da scartare d’accordo, altre addirittura da censurare, ma diverse sono davvero azzeccate e molto piacevoli
Vediamone tre particolarmente riuscite:

Partiamo dalla prima posizione occupata dal nuovo prodotto di Succhi Yoga. Fresca, colorata, accattivante, forse non originalissima ma rende l’idea alla perfezione.

Il messaggio comunica bene l’identità della linea di prodotto e effettivamente è apprezzabile anche la corrispondenza tra l’immagine di prodotto e la sua vera essenza.

In seconda posizione Moschino Profumi che compare sulle riviste con la stessa freschezza e giocosità del suo nuovo prodotto. Non può passare inosservato un packaging così inusuale per un profumo, quasi da sembrare una pubblicità del vetril.

Sì, è proprio il flacone dello sgrassante per i vetri a contenere una fragranza dai profumi del bergamotto e del mandarino.

Gli effetti grafici sono calzanti, i giochi di colore richiamano l’immagine del prodotto che gioca sulla freschezza e l’allegria.

Al terzo posto va la campagna di United Colors of Benetton intitolata “A collection of us”. La nuova collezione è costruita su cinque decenni, reinterpretati in chiave moderna e dedicati completamente alle donne e al loro coraggio per aver combattuto contro i pregiudizi.

Cinque decadi dal forte significato simbolico e dai colori sbarazzini. La comunicazione è efficace e resta sospesa, invitando la curiosità del lettore a raggiungere il sito dove l’idea e il concetto sono sviluppati interattivamente.

Related posts:

  1. Al via Share the Road, il nuovo progetto di Direct Line che racconta la “convivenza” sulle strade italiane
  2. In occasione del Natale, Granarolo porta sulle tavole delle famiglie italiane il “Latte Fresco Alta Qualità” in una edizione limitata della bottiglia in vetro
  3. Speed MI Up: effetto Expo sulle nuove startup
  4. BIT 2015 punta anche sul Digital e sulle start-up