I sette motivi che ci spingono a comprare più di quel che è necessario

Giu 11th, 2016 | Di Altri | Categoria: Primo Piano, Sociologia&Psicologia


Dovremmo riflettere sui reali motivi che ci spingono a comprare anche ciò che non è necessario, spesso indebitandoci.

Oggi possediamo una quantità di oggetti (spesso inutili) sorprendente; ma, ancor più sorprendente è il fatto che non ne siamo consapevoli o lo diamo per scontato, esattamente come mangiare o respirare. La situazione è molto preoccupante: perchè compriamo tante cose?

Cosa ci spinge a spendere un sacco di soldi - spesso indebitandoci - in oggetti non indispensabili? Per esempio, abbiamo veramente bisogno dell’ultimo modello di smartphone comprato a rate? È di vitale importanza possedere un paio di scarpe firmate, o la TV a schermo ultrapiatto? Riflettere sui reali motivi di questa tendenza, 7 per la precisione, ci potrebbe dare una mano a ridimensionare il nostro stile di vita.

I 7 motivi che ci fanno acquistare oggetti di cui potremmo fare a meno

1° - Siamo convinti che possano darci maggior sicurezza. Crediamo che i beni materiali ci garantiscano stabilità nella vita - una casa di un certo livello, la macchina o gli abiti firmati - mentre in realtà ogni genere di proprietà può sparire, lasciandoci in balia di eventi non prevedibili. Ovviamente dovremmo comprare una casa, se possiamo permettercelo, ma è davvero necessario possederne una molto grande? In realtà, dà molta più sicurezza un piccolo appartamento pagato subito, o con anticipo consistente e mutuo di breve durata, piuttosto che un grande villa da pagare in 30 lunghissimi anni.
2° - Pensiamo che ci renderanno più felici. Negli ultimi anni, il mercato ’sforna’ di continuo nuovi dispositivi elettronici che rendono obsoleti quelli acquistati due mesi prima, la moda cambia a ogni stagione, le auto sono sempre più moderne; e così, ci convinciamo che stare al passo con i tempi ci renderà felici, mentre invece diventiamo schiavi delle tendenze. La vera felicità non sta negli oggetti, ma nei momenti condivisi con le persone amate, negli attimi meravigliosi che ci offre la vita.
3° - Siamo molto sensibili alla pubblicità, nostro malgrado. In media, ogni giorno abbiamo sotto gli occhi oltre 500 annunci pubblicitari, per strada, in TV e su Internet. Il messaggio è sempre lo stesso: ’se acquisti questo prodotto sarai una persona vincente’. Ci convinciamo così che sia vero e spesso compriamo d’impulso: esserne consapevoli è il primo passo per evitare di esserne dominati completamente, inducendoci a comprare ciò che non è necessario
.4° - Vogliamo fare effetto sugli altri. Attraverso i beni superflui dimostriamo la nostra importanza e il successo che abbiamo raggiunto nella vita: molti comprano l’auto potente, la casa più grande e lo smartphone uscito di recente per dimostrare che fanno parte di un gruppo elitario, o per impressionare gli altri.
5° - Invidiamo, anche se non lo ammettiamo, chi possiede di più. Facciamo confronti e soffriamo nel vedere i lussi che possono concedersi alcune persone; di conseguenza pensiamo di valere meno perchè non possediamo le stesse cose. Quella che misura il valore di un individuo attraverso ciò che possiede è una cultura in cui cresce l’invidia, spingendo quindi a vivere le persone al di sopra dei loro mezzi, eternamente insoddisfatti.
6°- Cerchiamo di compensare le nostre carenze.Tuttavia, non vi è nulla di più frustrante che lavorare oltre il necessario e poi, combattere la depressione o la solitudine acquistando qualcosa di futile (nel quale si investe una grossa parte dello stipendio) o il giocattolo costoso per nostro figlio, perché ci sentiamo colpevoli di non avere tempo per giocare con lui.
7° - Siamo egoisti. A volte compriamo più cose spinti dall’avidità senza pensare alle conseguenze, non ci chiediamo se abbiamo bisogno di quell’oggetto; in pratica ci lasciamo sopraffare dal nostro ego. In realtà, acquistare ciò che non è necessario ci impedisce di apprezzare aspetti della vita, meravigliosi, che abbiamo disimparato a percepire: forse perché lavoriamo tantissimo per comprare ciò che non è necessario.

via http://it.blastingnews.com

Related posts:

  1. Neuro spot: i meccanismi che ci spingono a comprare
  2. Innovazione Amazon: a Milano frutta e verdura in un’ora sette giorni su sette
  3. Necessario colmare il divario tra la comunicazione aziendale e le aspettative dei consumatori