Street & guerrilla marketing festival 2016 a padova dal 21 al maggio

Mag 20th, 2016 | Di Altri | Categoria: Breaking News, Eventi


Via libera alla creatività per la seconda edizione dello Street & Guerrilla Festival di Padova, unico nel suo genere in Italia, dal 21 al 28 maggio 2016. Una settimana di allestimenti non convenzionali, creatività, flash mob per l’unico festival “guerrigliero” d’Italia“

L’evento è organizzato dall’associazione Giallo Creativo ed è stato pensato come “gara di creatività” rivolta alle aziende, alle istituzioni e alle associazioni.

Sulle vie principali del centro cittadino (Liston, piazza Insurrezione – angolo Mondadori, piazza Capitaniato), i padovani troveranno installazioni, simpatiche interazioni, allestimenti originali di partner commerciali, istituzionali e legati al mondo del volontariato.

IL PROGRAMMA. L’inaugurazione è prevista per sabato 21 maggio alle ore 11, con il flashmob di Admo. Giovedì 26 maggio sarà invece la volta del workshop “Perché funziona comunicare attraverso il Guerrilla Marketing”: l’iniziativa avrà luogo in Loggia Amulea in Prato della Valle e sarà ad ingresso libero, relatori saranno Francesco Arleo di seQuri e ideatore del blog di successo Booksfaces e Angelo Mazzi di Mai Tai Milano, esperto in eventi non convenzionali.

Quest’anno il Festival ha fatto un duplice gemellaggio: con la street art e con lo street food: l’artista Tony Gallo, oltre ad aver prestato una propria realizzazione per l’immagine del Festival, realizzerà per l’evento un’opera sul muro di piazzetta Conciapelli.

A chiusura della manifestazione, verrà realizzato un afterrmovie come l’anno scorso per continuare il “guerrilla” nei social.

CHE COS’È. Street e Guerrilla Marketing indicano forme di promozione pubblicitarie non convenzionale e a basso costo ottenute attraverso l’utilizzo creativo di mezzi e strumenti aggressivi che fanno leva sull’immaginario e sui meccanismi psicologici degli utenti finali.

Uno dei primi esempi di guerrilla marketing è stata la leggendaria metropolitana messa in rete, e da lì lanciata dagli altri media, in cui si parlava di quattro cineasti scomparsi in una foresta del Maryland nel 1994, di cui sarebbero state ritrovate le riprese a distanza di anni; dopo poco uscì nei cinema il film “The Blair Witch Project”.

IL VICESINDACO. “Sarà una settimana di performance e di marketing creativo, ‘di strada’, che animerà la città - evidenzia il vicesindaco e assessore al Commercio Eleonora Mosco - il marketing non convenzionale, scelto come mezzo di comunicazione, è un’ottima opportunità per catturare l’attenzione dei consumatori, per farsi ricordare facendo breccia sulle emozioni delle persone”.

LA SCORSA EDIZIONE. Il Festival giunge quest’anno alla sua seconda edizione. Nel 2015, nei 7 giorni di esposizione lungo il Liston, si registrarono 250mila presenze, 80mila le foto scattate e sold out al workshop.

Related posts:

  1. Street & Guerrilla Fest, le piazze di Padova diventano una mostra all’aperto
  2. Guerrilla marketing di Seeweb a Smau Milano 2016
  3. Festival della Comunicazione – I edizione
  4. Casio va di guerrilla