Vittoria dell’Ateneo friulano al concorso di Pubblicità Progresso con il progetto ‘Recycle Games’

Giu 23rd, 2016 | Di Altri | Categoria: CATEGORIA B


Il progetto vincitore è opera di un gruppo di 4 studenti di comunicazione della sede di Gorizia, polo dell’Università di Udine: Mara Guglielmin (21 anni di Roveredo in Piano) del corso di laurea in Relazioni pubbliche; Elisa Condolo (24 anni di Udine), Federica Coran (27 anni di Pordenone) e Sebastian Spada (23 anni di Codroipo) ( tute nella foto)del corso di laurea magistrale in Comunicazione integrata per le imprese e le organizzazioni. Con la loro idea ‘vincente’, l’Università di Udine si è classificata ex aequo con l’Ateneo di Bergamo, nel concorso nazionale di pubblicità ‘On The Move 2016′ promosso dalla Fondazione Pubblicità Progresso.

Il concorso
L’università friulana è stata una dei 10 atenei italiani (con Bergamo, Messina, Milano, Padova, Tor Vergata, La Sapienza, Urbino, Iulm, Politecnico di Milano) selezionati per partecipare alla 10ª edizione del contest.

Obiettivo della campagna pubblicitaria ideata dagli studenti e intitolata ‘Recycle games’ è promuovere la lotta agli sprechi e incoraggiare stili di vita più sostenibili ritrovando il piacere della manualità. Il progetto è coordinato da Renata Kodilja, coordinatrice dei corsi in Relazioni pubbliche e Comunicazione integrata per le imprese e le organizzazioni, e Nicoletta Di Leno, professionista esperta di comunicazione e marketing. La sfida proposta da Pubblicità progresso, che da anni si occupa di comunicazione sociale a livello nazionale, consisteva nel progettare una campagna di marketing non convenzionale su temi ambientali.

Il premio in palio è l’opportunità di partecipare, congiuntamente in questo caso, alla realizzazione della propria proposta in collaborazione con la Fondazione Pubblicità progresso e di celebrare il risultato durante un evento nazionale.

Il progetto
‘Recycle Games’ prevede un evento che si sviluppa nel cuore della città, con diverse postazioni. I partecipanti avranno l’opportunità di mettersi in gioco e scoprire come riutilizzare materiali e oggetti che comunemente si hanno in casa.

Lasciando spazio alla creatività si stimoleranno le persone a creare complementi d’arredo, terrari, detersivi bio, ricette con gli avanzi del giorno prima e non solo. L’esperienza continuerà poi sul web dove gireranno uno spot promozionale, video in stile candid camera realizzati il giorno dell’evento, ma anche video tutorial capaci di offrire nuovi spunti. Il gruppo di lavoro dell’Ateneo di Udine ha aperto su Facebook la pagina ‘Uniud Goes on the move’ dove si trovano informazioni sul progetto, il concorso, sull’esperienza vissuta e approfondimenti sul mondo green.

Related posts:

  1. Pubblicità, il 2016 si apre in positivo del 3,5%, con un progresso del 6% per internet
  2. We are Bosch. We are Colourful! Il progetto creativo di Bosch Italia in collaborazione con Movi&Co per il primo spot corporate dell’azienda
  3. Le pubblicità più popolari su Youtube nel 2014
  4. Dal 2018 in Francia vietata la pubblicità, sulla tv pubblica, in programmi per bambini al di sotto dei 12 anni