WeFood, il primo ristorante che vende cibo “scaduto”

Mar 6th, 2016 | Di Altri | Categoria: Primo Piano


WeFood è un’insegna che in Danimarca sta attuando una nuovo filosofia commerciale: vende cibo “da buttare” ma che rispetta tutti i criteri sanitari per essere messo in commercio.

I prodotti vengono venduti con sconti massicci fino al 50% con l’obiettivo di ridurre la quantità di rifiuti alimentari prodotta. WeFood ha pianificato offerte con un certo numero di fornitori di prodotti alimentari e ha firmato un accordo con Føtex , una delle più grandi catene di supermercati in Danimarca, per ottenere prodotti scaduti, o con packaging difettosi.

Il negozio test aperto a Copenaghen potrebbe essere il primo di una serie di store. WeFood dopo aver registrato i primi risultati del nuovo supermercato ha, infatti, intenzione di aprire altri punti di vendita in tutto il paese.

L’argomento del cibo invenduto è di fatto diventato nodale per la Danimarca che negli ultimi anni ha ridotto del 25% i rifiuti alimentari. Lo stesso ministro danese per l’ambiente, Eva Kjer Hansen, aveva sottolineato durante un incontro ufficiale organizzato proprio da WeFood: “È ridicolo che il cibo vada sprecato. È un male per l’ambiente ed è denaro speso per niente”.
Il cibo invenduto sta diventando argomento di discussione anche in molti altri paesi del mondo. Ne è un esempio la Francia che ha appena approvato una legge che vieta ai supermercati di buttare via i generi alimentari invenduti.

Related posts:

  1. Aumenta in Italia il consumo di cibo scaduto
  2. L’Ipermercato Carrefour di Carugate inaugura una nuova era dell’esperienza di fare la spesa e il primo ristorante al mondo “Terre d’Italia”
  3. Italiane parsimoniose: più sconti e cibo di qualità
  4. Il trend del cibo salutare conquista la pausa pranzo