Zerouno Italdesign, il sogno diventa realtà

Dic 1st, 2017 | Di Altri | Categoria: Luxury


Consegnata la prima Zerouno Italdesign. La supercar prodotta il serie limitata a cinque esemplari è frutto delle competenze della divisione “Automobili Speciali”.

L’obiettivo della Italdesign Automobili Speciali è sia quello di soddisfare le richieste di collezionisti e appassionati di automobili uniche, esclusive e ad alte prestazioni, sia l’occasione per dimostrare le proprie abilità e competenze nell’offrire ad altri costruttori di auto un servizio in grado di combinare contenuti ad alta tecnologia con l’abilità manuale e artigianale, mirate a una produzione limitata anche per i clienti.

La Zerouno è dotata di un telaio ibrido in alluminio e fibra di carbonio e una carrozzeria interamente in fibra di carbonio, motore Audi Sport V10 aspirato, con un sistema a quattro ruote motrici intelligente e cambio a sette rapporti con doppia frizione. La velocità massima della vettura, disegnata, ingegnerizzata, prodotta e testata da Italdesign a Moncalieri, combinando le capacità e le competenze maturate nel corso dei quarantanove anni di storia, è di 330 km/h mentre per scattare da da 0-100 km/h impiega 3,2 secondi.

La Zerouno sfoggia livrea e configurazione del modello presentato durante l’ultimo salone dell’auto di Ginevra, ed è stata consegnata a Steven Lismont, importante imprenditore belga nel settore automobilistico, presso il quartier generale di Italdesign a Moncalieri dove è stata realizzata, testata e validata per garantirne le altissime prestazioni.

Lismont ha guidato per la prima volta la sua Zerouno lungo un percorso di circa 100 chilometri nei dintorni di Moncalieri: “Onestamente non mi sarei mai aspettato che una vettura tanto potente fosse altrettanto facile e piacevole da guidare – ha dichiarato Lismont – È un’automobile che ti dà sensazioni fantastiche quando è in assetto sportivo, ma è facilmente utilizzabile tutti i giorni. Questa combinazione di artigianalità, sportività e facile utilizzo rende la Zerouno semplicemente unica”.

Jörg Astalosch, amministratore di Italdesign, insieme ad alcuni membri del Consiglio direttivo e al team che ha lavorato al progetto, ha consegnato la vettura a Lismont:
“Siamo orgogliosi che Steven sia stato il nostro primo cliente – ha sottolineato Astalosch – i suoi consigli e le sue osservazioni, durante la fase di sviluppo e produzione, sono stati estremamente importanti. Grazie alla sua esperienza abbiamo potuto migliorare ulteriormente la Zerouno. Siamo molto orgogliosi della qualità del design, dell’ingegneria e della produzione, partendo dalla
livrea, il design dell’interfaccia, la funzionalità, per arrivare agli interni e alle prestazioni”.

La Zerouno appena consegnata, con il numero di telaio #0001, è la prima dei cinque esemplari, già tutti venduti a collezionisti di tutto il mondo.

Related posts:

  1. Il proximity marketing diventa realtà
  2. La realtà virtuale diventa reale…ed è già trend