“La tua auto è su Pornhub”, il guerrilla marketing contro i parcheggi selvaggi a Roma

Feb 20th, 2020 | Di Redazione | Categoria: UAU Communication


“Parcheggiare male è sconcio”: così l’auto finisce su Porn Hub

Può un’auto finire su un sito porno? Sì, se è parcheggiata male. È quello che è successo alcuni giorni scorsi a Roma nei quartieri Testaccio e Prati, dove i proprietari di auto parcheggiate “selvaggiamente” hanno trovato sul parabrezza un volantino di Porn Hub.

Il volantino li invitava a scansionare il qr code e a vedere nel canale “Rome Wild Parking” del sito, il video del parcheggio incriminato. L’obiettivo dell’operazione è sensibilizzare i cittadini sul fenomeno del parcheggio selvaggio, un problema che a Roma sta diventando sempre più grave. Tante auto, pochi parcheggi e soprattutto la carenza di educazione dei conducenti stanno, infatti, creando moltissimi disagi ai cittadini.

Ed è proprio per questo che cinque studenti della scuola di Design della Comunicazione dello IED (Istituto Europeo di Design) hanno ideato questa azione di guerrilla marketing, per invitare gli automobilisti a rispettare di più la strada e la città.

Perché “parcheggiare male è sconcio”. “Vogliamo fare sentire in imbarazzo gli automobilisti che parcheggiano male, non c’è niente di più imbarazzante che ritrovarsi in un sito per adulti” hanno dichiarato gli studenti ideatori dell’iniziativa.

Related posts:

  1. Fiat ha fatto guerrilla marketing e ha impacchettato le auto straniere dei dipendenti
  2. La finta leggenda attira persone a Testaccio, e a Roma è guerrilla marketing
  3. Unicef ed il guerrilla marketing contro l’acqua non potabile
  4. Campagna unconventional a favore dei parcheggi per disabili