2021 e 2022 anni d’oro per i video: ecco le statistiche e i trend da tenere d’occhio

Nov 21st, 2021 | Di Redazione | Categoria: CATEGORIA B, Comunicazione, Marketing


L’interesse degli utenti nei confronti dei video è aumentato in modo considerevole negli ultimi anni: questo trend sta vivendo il suo anno d’oro nel 2021 e non è destinato a diminuire, al contrario.

Se ad esempio diamo un’occhiata alle statistiche pubblicate alcuni mesi fa da Wyzowl relativamente ai dati più interessanti sul video marketing (dagli spot pubblicitari ai video aziendali distribuiti sulla rete e sui media tradizionali, fino alla nuova e sempre più apprezzata Motion Graphics) scopriamo che nel 2016 la produzione di video interessava il 61% delle aziende e che, nel 2020, questa percentuale è salita all’85%.

Un altro dato degno di nota relativo al 2020, e che ha condizionato e condizionerà le attività di marketing di marchi e aziende nel prossimo futuro così come quelle delle agenzie di produzione video, riguardava l’intenzione di ben il 99% degli intervistati di continuare a utilizzare il video per la propria comunicazione anche nell’anno successivo. Un’intenzione che, arrivati al quarto trimestre del 2021, sappiamo essere diventata realtà.

L’importanza del video nelle strategie promozionali di marchi e imprese è costantemente cresciuta negli anni diventando una leva irrinunciabile. Utilizzare spot pubblicitari, Motion Graphics e video aziendali per raccontarsi e raccontare i propri prodotti e servizi è ormai fondamentale, e i migliori risultati possono essere ottenuti soltanto a partire da una strategia di videomarketing efficace.

Perché le aziende dovrebbero investire nella produzione di video

Le attuali statistiche di marketing mettono la realizzazione di video sempre più al centro delle strategie di promozione delle imprese, siano esse piccole e localizzate che grandi e già molto famose. La ragione risiede nella capacità di questo strumento di coinvolgere il pubblico a livelli che, molto spesso, altri mezzi di comunicazione non sono in grado di garantire.

Oltre ai media tradizionali, come la televisione, la realizzazione di video aziendali e spot pubblicitari è più mai suggerita per l’ambiente web: internet rappresenta oggi il principale e più utilizzato strumento per reperire informazioni di ogni tipo e la sua capacità di influenzare le decisioni d’acquisto dei consumatori è straordinaria.

Vediamo di nuovo qualche numero per comprendere il potenziale che un video di successo potrebbe avere sulla reputazione di un’azienda: YouTube ospita, da solo, due miliardi di utenti attivi ogni mese ed effettua lo streaming di un miliardo di ore di video al giorno. Il 65% dei suoi utenti ritiene che i contenuti video siano i più efficaci perché somigliano alla “vita reale”.

Inoltre, sappiamo che la tendenza a fruire video da smartphone o device mobile come i tablet continua ad aumentare del 100% ogni anno, e che il 54% del pubblico vorrebbe che le aziende dedicassero i loro budget a una sempre maggiore realizzazione di video.

Dopo un 2021 di successi, cosa aspettarsi dal video marketing del 2022?

La crescita della produzione di video e l’integrazione di questo strumento di comunicazione nelle strategie di marketing è destinata a proseguire anche nel 2022, confermando i trend di settore dell’anno in corso.

Esistono sicuramente alcune tendenze che varrà la pena tenere d’occhio nei mesi che verranno, soprattutto perché possono fornire qualche interessante spunto creativo per la realizzazione di nuovi video aziendali o spot pubblicitari.

Vediamo insieme le principali.

- Realizzazione di video esplicativi su prodotti e servizi: rientrano sicuramente nella categoria di video aziendali e possono influenzare le decisioni d’acquisto in modo molto sensibile. Che si tratti di un video-tutorial o che metta al centro il più classico storytelling, questo tipo di contenuto dovrà convincere e affascinare, e servirà a evidenziare i punti di forza di un’offerta commerciale o di un’idea imprenditoriale. I video esplicativi possono includere anche sezioni animate o in Motion Graphics.
- Sempre più spazio all’interattività: i contenuti interattivi sono uno dei trend di maggiore interesse per le agenzie di produzione video, consapevoli di come gli utenti di internet desiderino interagire con i brand e le aziende e controllare in modo diretto e personalizzato la loro “customer experience.”
- Video verticali per una migliore esperienza da mobile: dal momento che smartphone e tablet sono i device ormai più utilizzati per navigare in rete e per guardare video, ha senso iniziare a valutare la realizzazione di video verticali o in nuovi formati che possano essere declinati senza perdite di qualità anche su questi dispositivi.
- Motion Graphics per l’illustrazione di prodotti: questa particolare tipologia di produzione multimediale è una tra le più efficaci e impattanti perché sfrutta tutta la potenza della grafica in movimento. Semplici e rapidi da realizzare, i video in Motion Graphics sono perfetti per illustrare un prodotto o un servizio a 360 gradi e possono essere destinati sia ai media tradizionali che a quelli digitali.

Una strategia accurata è al cuore di video di successo: un buon video ha una narrazione avvincente, che mantiene lo spettatore attento e interessato, che incuriosisce e stimola a voler conoscere meglio un determinato prodotto o servizio.

Tuttavia, per raggiungere questi obiettivi e realizzare un video di successo è sempre essenziale uno studio accurato della strategia.

Il videomarketing è fatto da tanti elementi, ciascuno dei quali da tenere in massima considerazione: dal media mix al posizionamento, dalla tipologia di contenuti alla tecnologia utilizzata per la produzione del video; dal timing alla pressione e durata di diffusione. Senza contare naturalmente gli aspetti più creativi come l’ideazione del concept, la sua sceneggiatura, la modalità di produzione e post-produzione e, ovviamente, il budget a disposizione.

In questo senso, potersi appoggiare a un partner strutturato e specializzato è fondamentale per le aziende, sia che vogliano realizzare uno spot pubblicitario di un prodotto/servizio sia che desiderino un video corporate con cui presentarsi al pubblico.

Related posts:

  1. Marketing in Cina: i trend da tenere d’occhio
  2. Digital advertising: i 5 maggiori trend da tenere presenti nel 2021
  3. Twitch: un’altra piattaforma da tenere d’occhio nel 2021
  4. L’email compie 50 anni: ecco come è cambiata nel tempo