4TecService: l’importanza degli automatismi nella SEO. Il risultato prima di tutto

Gen 27th, 2020 | Di Redazione | Categoria: CATEGORIA B


Immaginiamo un cliente che passeggia per le via centrali di una media città italiana. Quante vetrine vedrà? Al massimo un centinaio?
Pensiamo ora allo stesso cliente, che invece passeggia per la rete, che altro non è che una grande via commerciale. Quante vetrine vedrà questa volta? Centinaia? Migliaia? Milioni? Oggi è sempre più importante essere presenti sul web e farsi trovare.

Ma come? Il SEO può essere una soluzione.
Infatti, nonostante i cambiamenti nel comportamento d’acquisto dei consumatori, la ricerca organica è il canale che porta il maggior traffico sui siti web.

Come funziona la SEO automatica?
Il SEO automatico consiste nella generazione di centinaia o addirittura migliaia di pagine di contenuto, ognuna legata ad una keyword specifica.
I vantaggi:
• Costi di progettazione e di servizio sostenibili.
• Possibilità di progettare marketing multilingua, anche in lingua diversa da quelle del sito istituzionale.
• Incremento continuo delle strategie di keyword, da cui deriva un incremento continuo delle performance.
• Possibilità di sperimentare a basso costo nuove strategie, facendo riferimento ad ambiti e nicchie di mercato diverse ed incrementali.
• Questa modalità può viaggiare in parallelo con attività di SEO manuale, pubblicità a pagamento e sui social network.
La generazione delle chiavi
Le logiche strategiche di keyword, in modalità long tail, hanno come base una logica di tipo matematico / combinatorio.
Quindi vengono generate keyword base forti in concomitanza con keyword long tail, combinate insieme in maniera automatica, ma sempre logiche a livello di significato.

I contenuti
Anche i contenuti delle singole pagine vengono realizzati automaticamente, seguendo le regole tecniche di Google per una corretta ottimizzazione SEO.
Queste pagine di contenuto possono essere implementate con diverse modalità:
• direttamente sul sito del cliente
• su siti aggiuntivi (domini aggiuntivi o sottodomini del sito istituzionale), realizzati come siti web con template monopagina ottimizzato SEO
• su siti di annunci, ad altissima autorevolezza
• ovunque ci sia la possibilità di importazione massiva di contenuti
Le strategie
Come tutti i canali di marketing, anche il SEO deve rispondere a precisi obiettivi di business e/o branding.
Stessa cosa vale per il SEO automatico massivo: le attività iniziano con la definizione degli obiettivi e la definizione delle parole chiave, a partire dall’analisi della concorrenza e dallo studio di previsioni statistiche mensili.
Vengono poi implementate differenti strategie, su marketing generico o aspetti specifici del business o del branding:
• Verticalizzazione di servizi/prodotti
• Target di clientela
• Target di utilizzo
• Valori di branding
• Qualità dei prodotti
• Tipo di mercato
• Logiche di prezzo
• Geolocalizzazione
• …
Per informazioni:
Libero Norberto Fusi
Technical Director e Digital Marketing Manager
Vice presidente del Club del Marketing e della Comunicazione
4TecService
libero.fusi@4tmarketing.com
Cell: 3473217653
www.4tmarketing.com
https://www.linkedin.com/in/liberofusi

Related posts:

  1. Danilo Arlenghi, pres. Club MC: l’importanza degli eventi nella comunicazione aziendale
  2. Vogue Italia di gennaio senza foto, è la prima volta nella storia
  3. Top marketing 2019
  4. Generazione Z: che cosa è cool e di moda per questi giovani, purchè sia nella vita reale anche se “nativi digitali”