6 trend di lifestyle e design per interpretare il futuro secondo Altagamma

Nov 8th, 2019 | Di Redazione | Categoria: CATEGORIA B


Il design, come attività e cultura del progetto, è un’attitudine mentale e uno schema interpretativo e operativo in grado di leggere la realtà, intervenendo su di essa per migliorarla. Questa la prospettiva offerta alla conferenza di Altagamma, dove sono stati presentati i principali trend del design e della creatività, nonché il loro impatto sulle abitudini delle persone e sulle imprese.

Come sottolineato dal presidente di Altagamma Andrea Illy: “La seconda edizione di Next Design Perspectives si conferma un momento di riflessione su come interpretare il cambiamento nella strategia progettuale e offre prospettive inedite per immaginare nuovi percorsi evolutivi e rigenerativi”.

Ecco, in sintesi, i 6 TREND presentati, che vanno a toccare più settori, retail compreso:

1. THE AGE OF SYSTEMS
Ci sposteremo da un design focalizzato sul prodotto verso un design sistemico – per esempio sostituendo le tradizionali supply chain di tipo lineare lineari con modelli circolari. È tempo per i brand di ripensare i sistemi interni per massimizzare le opportunità a lungo termine.

2. THE END OF MORE
Dal possesso all’accesso. Le persone non vorranno più prodotti, ma soddisfare i loro desideri. Nascerà un’economia immateriale, basata su emozioni, esperienze e conoscenza. Nei consumi la qualità avrà la meglio sulla quantità e si cercheranno diversi modi per ottenerla (es. rental economy).

3. THE HOME HUB
Il nostro rapporto con l’idea di casa sta cambiando, insieme al nostro modo di utilizzare lo spazio con l’evolvere delle nostre abitudini. La casa è vista come spazio per migliorarsi, prendersi cura di sé e socializzare. In linea con la ricerca di calma e comfort, e sarà un mercato in crescita.

4. THE AGE GAP
C’è uno scontro intergenerazionale, se in alcune parti del mondo le aziende devono tener conto dell’aumento della longevità della popolazione, nelle economie emergenti la popolazione è più giovane e i brand devono cogliere le opportunità offerte da queste generazioni.

5. INCLUSIVE NETWORKS
La domanda per il design inclusivo crescerà e la diversità sarà riconosciuta e celebrata ad ampio spettro da governi, istituzioni e brand, che adotteranno strategie universali al riguardo. Pensiero pluriversale, Respectful Design, lusso locale.

6. DIGITAL CRAFTSMANSHIP
I negozi saranno senza prodotti e condurranno il consumatore in un viaggio sempre più coinvolgente negli acquisti, mentre l’abbigliamento e gli interni, puramente digitali, si apriranno ad una creatività senza limiti per un design digitale e più sostenibile.

I trend sono stati elaborati per Altagamma da Wgsn, società internazionale che da oltre 20 anni si occupa di analisi e ricerche. Ideato da Altagamma in partnership con Agenzia Ice e Fiera Milano, Next Design Perspectives 2019 ha avuto la curatela di Deyan Sudjic, Direttore del Design Museum di Londra.

Related posts:

  1. ‘Il futuro del brand’ secondo la ricerca Arastea per Superbrands
  2. Il futuro dei media secondo i big: i ricavi pubblicitari non esistono più, cresce il peso del digitale
  3. Esempi di confezioni interattive: nuovo trend del packaging design
  4. Inaugurato il Museo del Design alla Triennale di Milano