A New York in metro con Moschino

Gen 3rd, 2020 | Di Redazione | Categoria: Unconvetional Marketing


Welcome to the Big Apple. Moschino sfila per la prima volta a New York e lo fa in modo insolito con approccio non convenzionale in stile #guerrillamarketing e #uaucommunication, trasformando un vagone della metropolitana in passerella. Presentate al New York Transit Museum di Brooklyn, la precollezione donna e la collezione uomo autunno/inverno 2020 sono la lettera d’amore che il direttore creativo Jeremy Scott ha voluto dedicare alla Grande Mela.

“New York è la città che non dorme mai - afferma Scott -. Pensando a questo, ho voluto rappresentare un po’ di tutto. Una serie di completi adatti ad ogni momento della giornata per ragazze e ragazzi di città che non hanno paura di passare dalla sala da ballo ai club privati, per poi vedere il sole che sorge sull’East River. Non c’è nessun altro posto al mondo in cui puoi trovare questo tipo di magia ed energia”.

Il creativo, da 6 anni al timone della griffe del gruppo Aeffe, ha studiato alla Pratt University, a circa due miglia dal Transit Museum, e da allora ha mantenuto un legame profondo e indissolubile con i cinque distretti. In pedana i riferimenti spaziano dal prestigio dei quartieri alti, ai leather bars del Lower East Side, e vengono sovvertiti e capovolti attraverso l’umorismo irriverente di Moschino.

Il tweed tipico di Madison Avenue è tagliato e cucito con il denim di Williamsburg; lo street style anni ‘90 di Harlem è reinterpretato in giacche a vento color block, giubbotti imbottiti Xxxl, piumini camouflage, pantaloni sportivi e baseball cap (molti dei quali trasformati in borse). La grisaglia del Financial District è trasformata in tute con pantaloni baggy, gli accendini giganti in stile ‘Bic’ suggeriscono le forme delle borse da sera (abbastanza ampie da contenere non solo un pacchetto di sigarette ma un’intera stecca).

E ancora, la stampa foulard si spalma all over, il tailleur bouclé è arricchito da maxi catene, lo stivaletto trekking si allunga fino a sfiorare la coscia, diventando cuissarde. In pure street style. Lato palette domina il rosa, i colori primari, il demin, mentre le proporzioni sono esageratamente over per lei e per lui.

Le stampe stereo ricordano invece un’epoca più analogica, quando, nell’afa estiva, i newyorkesi potevano sedersi sulle scalinate d’ingresso e ascoltare le canzoni delle estati passate. Elementi architettonici urbani e texture riflettenti vengono reinterpretati in abiti da sera argentati. Prossima fermata: Moschino street.

Related posts:

  1. Moda a tutta birra: Moschino presenta la capsule con Budweiser
  2. Nelle strade di New York arrivano le punching bag per prendere a pugni lo stress
  3. Per lancio PS4 Spider Man nella metropolitana di New York
  4. Estate 2019, le tendenze da New York: outfit di moda, trikini, accessori, food, drink