Adesivi personalizzati per promuovere il proprio brand

Mar 25th, 2021 | Di Redazione | Categoria: CATEGORIA B, Marketing


Di metodi utili a promuovere un brand, un prodotto o un servizio, ce ne sono diversi: alcuni seguono i canali multimediali, quindi un’impostazione moderna che si basa sul meccanismo della rete internet per raggiungere un numero di utenti potenzialmente maggiore; altri invece, funzionano ancora con impostazioni tradizionali, classiche, quindi facendo leva su meccanismi pubblicitari esistenti da tempo ma non per questo desueti, anzi ancora efficaci.

La smaterializzazione del web non è riuscita a riporre del tutto in soffitta i grandi vantaggi della carta: si parla sempre di comunicazione pubblicitaria, quindi volantini, biglietti da visita, brochure varie, depliant, ma anche gli adesivi. Soprattutto nella loro versione personalizzata, che consente di dar vita ad un qualcosa di unico ed esclusivo in grado di riflettere i valori della azienda che si vogliono far passare all’esterno.

Quali sono i vantaggi degli adesivi personalizzati?

Perchè usare adesivi personalizzati nella comunicazione pubblicitaria

Facilità di uso, immediatezza comunicativa e facoltà di restare impressi nella mente di chi li guarda; il tutto a costi contenuti, senza dover necessariamente spendere cifre da capogiro. Sono queste alcune delle motivazioni che spingono le aziende a far ricorso, ancora oggi, a campagna pubblicitarie basate sull’uso di adesivi personalizzati.

Il proprio marchio, in questo modo, può diventare facilmente riconoscibile ad una prima occhiata ma anche virale, se si è particolarmente bravi ed ingegnosi e si riesce a centrare il target, creando un adesivo originale e di qualità. Non sono rare le storie di successo di brand che hanno usufruito di un percorso di questo genere.

Come usare gli adesivi personalizzati in ottica marketing

Non si deve necessariamente pensare allo stickering, una tecnica cosiddetta di guerrilla marketing che prevede di tappezzare muri, pareti, ed altre superfici con adesivi della propria azienda al fine di rendere il brand virale. Gli adesivi personalizzati possono far crescere un marchio anche in modo meno ‘invasivo’ lavorando a livello di brand awareness.

Consapevolezza di un brand quindi; e la consapevolezza va a generare fiducia, che vuol dire poi ottenere conversioni dai clienti che da potenziali diventerebbero reali. Gli adesivi personalizzati possono essere utilizzati anche come ottimi veicoli di messaggi che si vuol comunicare: ogni tipologia di informazione può essere inserita per arrivare dritta al consumatore finale.

Stessa cosa dicasi per il commercio, nel caso di promozioni da far conoscere agli utenti, o per quello che riguarda il pro memoria da lasciare ai visitatori nel corso, ad esempio, di una fiera o di un evento. L’importante è sempre creare un prodotto di qualità, adesivi personalizzati che abbiamo una lunga durata, che on si stacchino facilmente, che siano gradevoli dal punto di vista estetico e rispecchino la filosofia della azienda.

di Alessia Spensierato su

Ti sei mai chiesto come i marketing stickers possono aumentare la visibilità del tuo business? Certo che sì! Molte aziende di successo ricorrono all’uso degli adesivi, come strumento pubblicitario, per promuovere i loro brand. Negli anni ’80 ci fu un ampio utilizzo degli adesivi che venivano attaccati ovunque: sulle auto, sugli strumenti musicali come le chitarre, nei diari di scuola, sui muri all’interno dei pub e c’era anche chi li collezionava.

All’epoca se ti piaceva una band, una squadra di calcio, una marca di abbigliamento, un canale radio, dovevi e volevi assolutamente possedere i loro marketing stickers. Negli ultimi anni questa moda è tornata in voga, soprattutto grazie all’utilizzo esagerato degli sticker digitali. Oramai le persone comunicano spesso tramite degli sticker, motivo per cui è ancora valido il loro utilizzo nel marketing di stampa, per farsi notare o per veicolare un messaggio.

Marketing stickers: quali caratteristiche devono avere per essere efficaci?

Dopo aver visto in che modo i marketing stickers possono essere utili per promuovere il tuo brand, la prossima domanda che potrebbe sorgerti è: come devono essere fatti questi sticker? Se vuoi che i tuoi adesivi risultino efficaci, non dovranno mancare determinate caratteristiche che possono fare la differenza.

Mai lasciare in bianco il retro degli sticker

Perché non sfruttare uno spazio utilizzabile? Sul retro di un adesivo puoi inserire informazioni importanti riguardo la tua azienda, come ad esempio: sito web, canali social, indirizzo ecc. Un altro modo per sfruttare questo spazio bianco è quello di inserirvi un QR Code, cioè un codice a barre bidimensionale che, se inquadrato da un dispositivo mobile, reindirizzerà l’utente verso una determinata pagina web.

Potresti decidere di collegare il QR Code al tuo sito web; ad un video di presentazione; alla pagina Facebook aziendale o addirittura ad una landing page che permetta al cliente di ottenere una scontistica, se compilerà il form al suo interno.

Prevedi il posizionamento dei tuoi marketing stickers

Durante la fase di creazione della tua campagna pubblicitaria è fondamentale prevedere il posizionamento degli sticker. Devi scegliere uno o più luoghi dove applicare gli adesivi, in base agli obiettivi della tua strategia.

Ad esempio, se hai un’attività legata alla ristorazione dovrai valutare di applicare degli adesivi in alcuni pub, ristoranti e luoghi di aggregazione; se devi pubblicizzare un prodotto per animali, il posizionamento ideale saranno i negozi a loro dedicati, dove poter anche lasciare un certo quantitativo di adesivi da far distribuire alla clientela; se devi lanciare un messaggio mediatico dovrai prendere in considerazione le strade maggiormente affollate dalle persone, magari al centro di una grande città.

Di esempi se ne possono far tanti, ma una cosa è certa: il luogo dove andrai a posizionare i marketing stickers deve essere inerente al messaggio che vuoi trasmettere e al brand che vuoi pubblicizzare, altrimenti non otterrai dei risultati concreti. Ricordati sempre che l’applicazione degli adesivi dovrà essere effettuata a norma di legge, quindi non puoi decidere di tappezzare un luogo senza chiedere niente a nessuno. Più avanti affronteremo anche il tema della legalità, così da chiarire ogni dubbio.

Il logo del brand non deve mai mancare

Spesso gli adesivi non ti permettono di inserire molte cose al loro interno, questo perché si ha uno spazio ridotto da poter utilizzare; proprio per questo motivo, nel design dell’adesivo, il logo del tuo brand non deve mai mancare.

I grandi brand ci insegnano che è proprio il logo aziendale a rimanere impresso nella mente delle persone (motivo per cui è uno dei fattori che determinano la brand awareness); per citarne almeno uno, possiamo prendere come esempio Apple, il cui marchio di riconoscimento è la famosa mela morsicata. La stessa Apple rilascia, assieme ai suoi prodotti, degli stickers marketing con il logo aziendale.

Calcola sempre il ciclo di vita dei tuoi sticker

Il ciclo di vita di uno sticker è un aspetto fondamentale, che non va assolutamente tralasciato. Devi realizzare adesivi di qualità, se desideri che durino nel tempo e non si danneggino facilmente. Possiamo prendere come esempio gli sticker che vengono applicati sulle automobili, che devono resistere persino alle intemperie. Sicuramente, per evitare che si stacchino, questi adesivi avranno un collante efficace e duraturo nel tempo.

Il concetto di base è semplicemente uno: anche se produrre degli adesivi non necessita di una spesa eccessiva, non è consigliabile cercare di andare a risparmio per la loro realizzazione e sacrificare la qualità del prodotto finale. Ricordati che puoi sempre regalarli e, se sono scadenti, veicolerai un’immagine di scarsa qualità del tuo brand.

via www.digital-coach.it

Related posts:

  1. Canon e lo sticker marketing “sott’acqua”
  2. Troppo stupida, non può funzionare! Siete proprio sicuri?
  3. Come fare le scarpe al proprio fratello
  4. Brand personale e brand aziendale - Personal Branding passo a passo di Danilo Arlenghi