Alberi di Natale: i più belli d’Italia

Dic 26th, 2019 | Di Redazione | Categoria: CATEGORIA B


Natale è tempo di colori, luci, tradizioni e attrazioni: tutti ingredienti indispensabili per rendere magica l’atmosfera della festa. Re indiscusso di tutti gli addobbi resta però l’albero di Natale ed ogni città ha il suo: grande, colorato e fatto con i materiali più strani.

Per il Natale 2019 in Italia ci sono alberi di Natale che sono un vero e proprio spettacolo da vedere e sono davvero tanti. Abbiamo quindi selezionato per voi gli alberi addobbati più belli d’Italia.

Albero di Natale “spaziale” a di Firenze ( nella foto esterna)

Un albero che più che essere di Natale che è un’opera d’arte ‘spaziale’. È proprio il caso di dirlo per quello appena installato in piazza della Repubblica che alla sua base recita la scritta “Terzo Paradiso dalla stazione orbitale unisce le immagini della terra con le foto scattate dagli abitanti del pianeta”.

Le immagini del ‘Terzo Paradiso’ di Michelangelo Pistoletto sono state fotografate dai satelliti della costellazione Cosmo SkyMed in occasione del compleanno dell’astronauta Paolo Nespoli.
Albero di Natale di Gubbio: il più grande del mondo

Un albero da record, il più grande al mondo. E si trova in Italia, a Gubbio, in provincia di Perugia. L’Umbria detiene due primati assoluti a proposito di alberi di luci: oltre a quello di Gubbio c’è infatti quello di Castiglion sul Lago disegnato sulle acque del Trasimeno da un’installazione di luci lunga addirittura un chilometro.

L’Albero di Natale di Gubbio, invece, è composto da 300 lampade verdi e si estende sul dorso della collina che sovrasta la cittadina medioevale: dalla Basilica di Sant’Ubaldo, in cima alla città, l’albero si estende sino a quella della montagna per un totale di 750 metri di altezza.

Albero di Natale di Milano: dal tradizionale al cono di luce

Via quello tradizionale, la Milano glamour cambia e sceglie un cono di luci alto 37 metri e sponsorizzato da Esselunga, ma sempre posizionato nella prestigiosa piazza Duomo. Innovativo e futuristico per certi versi, bello e solidale.

Ma che di sicuro osa e modernizza la concezione dell’abete. Questa struttura consente di entrare al suo interno per ammirarne dalla pancia il suo interno e, perché no, magari fare qualche selfie. Gli abeti intorno saranno ripiantati al termine delle festività natalizie

Albero di Natale di Castiglione: luci sul lago

A rendere affascinante l’albero di Natale sono quelle spettacolari luci colorate che disegnano forme e attirano lo sguardo. Immaginatevi quanto possa essere bello e suggestivo un albero di Natale fatto solo di luci. E’ questo l’albero di Natale di Castiglione del Lago, località sul Trasimeno che ospita questo particolare albero natalizio che ovviamente dà il suo meglio dal tramonto, quando le migliaia di luci si riflettono sullo specchio d’acqua.

Albero di Natale di Salerno: il re delle luci

Negli ultimi anni la città campana è balzata alla ribalta delle festività natalizie per via di quelle che sono diventate le sue famose luminarie, oggetto di visita da parte di molti curiosi e turisti. In piazza Portanova spicca invece l’albero di Natale illuminato da poco meno di 410.00 lucine e alto 26 metri. Inoltre, per l’intera durata del periodo festivo sono previsti spettacoli e concerti nei pressi dell’albero che domina la piazza fra via Mercanti e c.so Vittorio Emanuele

Albero di Natale di Roma: torna Spelacchio

Spelacchio 2, il ritorno. E’ stato acceso l’8 dicembre nella centralissima piazza Venezia alla presenza della sindaca Virginia Raggi, ma in realtà con lo sfortunato quanto famoso albero della Capitale di due anni fa ha ben poco a che spartire. E non solo per il piccolo ufficio postale “molto particolare” dedicato alle letterine dei bambini che potranno essere depositate per l’intero periodo natalizio, ma soprattutto perché questo ancora è tutto intero.

L’abete è alto 22 metri ed è adornato da 80 mila luci, oltre ad essere sponsorizzato ancora una volta da Netflix. E resterà acceso ininterrottamente fino al 6 gennaio, 24 ore su 24. Preceduta dai canti di Natale della scuola del coro del Teatro dell’Opera, l’inaugurazione di Spelacchio bis ha intrattenuto la folla presente con un siparietto fra la stessa Raggi e l’albero, a cui è stata data in prestito la voce di Pino Insegno.

Albero di Natale di Genova: l’abete di uncinetto

Guinnes World record anche a Genova quest’anno, con l’albero di Natale di 11 metri realizzato nel quartiere di San Fruttoso grazie al lavoro degli abitanti del posto che hanno utilizzato 4500 mattonelle colorate di lana realizzate all’uncinetto: è il più grande albero di Natale del mondo nel suo genere.

L’idea arriva da una commerciante originaria della Polonia ma residente da quarant’anni a Genova, Jadwiga Pacholec, che ha tratto ispirazione da un albero molto simile realizzato in Molise ma decisamente più piccolo. A Genova poi in piazza De Ferrari il tradizionale albero di Natale alto 20 metri.

Albero di Natale di Ferrara: l’eleganza del vetro di Murano

Realizzato dal maestro vetraio di Murano Simone Cenedese, l’albero di Natale della città estense ha affidato al vetro il ruolo di protagonista indiscusso dell’opera. Mille tubi di vetro illuminati e assemblati manualmente hanno infatti costituito una vera e propria forma d’arte da ammirare.

Albero e Giardini di Natale ad Asiago

Le piazze Carli e la centralissima piazza II Risorgimento di Asiago si trasforma in un luogo ancora più magico, dove ammirare l’incanto del grande albero, delle casette e soprattutto dei Giardini di Natale che sono, da più di 10 anni, un attesissimo “rituale” fatto di luci, colori, atmosfere sospese nel tempo

Related posts:

  1. Le griffe vanno di Uau! Communication illuminando le strade milanesi per il Natale
  2. Pubblicità Natale: Kevin the Carrot è tornato dall’Inghilterra!
  3. Indagine Homi : Il Natale 2019 è stato eco friendly
  4. Panic Saturday: lo shopping di Natale per i ritardatari