Anche per Parigi e Milano la fashion week maschile in digitale

Mag 7th, 2020 | Di Redazione | Categoria: CATEGORIA B


Dopo la capitale inglese anche Parigi e Milano si accodano al format digitale. La Fédération de la Haute Couture et de la Mode ha annunciato che, in seguito all’emergenza sanitaria internazionale, dal 9 al 13 luglio andrà in scena la Paris fashion week dedicata alle collezioni maschili P/E 2021. Dal 14-17 Milano farà altrettanto aggiungendo anche le proposte cruise 2021 uomo e donna.

Le creazioni italiane per questa volta seguiranno quelle francesi e non, come di consueto, viceversa. Poche settimane fa era stato il British Fashion Council a dichiarare la svolta digital annunciando l’avvio di una piattaforma gender neutral attiva dal 12 al 14 giugno.

L’ente d’Oltralpe ha comunicato che ciascuna maison presenterà la propria collezione attraverso supporti video affiancati da ulteriori sezioni editoriali all’interno di una piattaforma online. La Fédération ha anche annunciato che verrà allestito uno showroom virtuale per ‘Sphere’, sezione solitamente dedicata ai talenti emergenti del menswear.

A Milano, Camera Nazionale della Moda Italiana proporrà una piattaforma digitale in cui saranno presentati contenuti fotografici e video, interviste e backstage dei momenti creativi, punti di vista alternativi ed unici organizzati in un calendario con slot dedicati ad ogni brand, con l’obiettivo di creare un palinsesto fruibile per tutti gli operatori del settore.

“Il calendario – si legge in una nota stampa – sarà arricchito di ulteriori contenuti come webinars di approfondimento su tematiche dedicate agli operatori del settore (su accredito), lectio magistralis in live streaming con figure di spicco del fashion system e momenti di intrattenimento/live performance da parte dei creativi”. Nell’ottica di sostegno ai brand emergenti, Cnmi sosterrà la produzione di contenuti digitali specifici. Durante la Milano Digital Fashion Week sarà inoltre attivata una sezione della piattaforma interamente dedicata agli showroom, strumento utile per la fase di campagna vendita a buyer internazionali.

L’iniziativa prosegue quanto già sperimentato durante l’ultima edizione di Milano Moda Donna con il progetto ‘China, we are with you’ che, in risposta all’assenza a Milano di buyer e giornalisti cinesi, ha permesso ad oltre 25 milioni di persone di assistere in remoto a tutte le attività della manifestazione.

Pochi giorni fa Zegna aveva comunicato che la collezione Ermenegildo Zegna XXX estate 2021 avrebbe debuttato a luglio con un format virtuale. “C’è un momento per tutto – aveva dichiarato Gildo Zegna, CEO del Gruppo Ermenegildo Zegna -. E questo è il momento per pensare al futuro prossimo in un modo diverso”.

Giorgio Armani ha invece appena fatto sapere che presenterà le collezioni del marchio omonimo e di Emporio Armani a settembre attraverso modalità in via di definizione. Saint Laurent ha già deciso che non presenterà le sue collezioni in nessuno degli appuntamenti del 2020 già stabiliti. Lo storico marchio del gruppo Kering prenderà le redini del proprio calendario e lancerà le sue collezioni seguendo un piano concepito con una prospettiva aggiornata guidata dalla creatività.

Related posts:

  1. Prima fashion week interamente digitale a Londra che non rinvia e lancia la sfida
  2. Al via la Milano fashion week ‘Phygital’. Batte Londra e New York come numero di eventi
  3. LEGO scultura in mattoncini e piastrine in San Babila per la Milano Fashion Week
  4. Le digital fashion week svelano i dati ufficiali