Anni ‘70/’80, l’azienda parla al cliente. Storia del Marketing in Italia

Feb 8th, 2021 | Di Redazione | Categoria: CATEGORIA B, Marketing

Qualche giorno fa ho iniziato un piccolo post a puntate, con il quale intendo ripercorrere le tappe della comunicazione e del marketing in Italia.

L’idea è quella di ripercorrere la storia del marketing in Italia in modo da comprendere come si sia evoluta e le ragioni per cui è cambiata.

Nella prima puntata, che se avete perso vi invito ad andare a recuperare, parlavo dei primi anni del marketing in Italia, che vanno dal 1950 fino al 1970.

Cosa avviene negli anni ‘70 di così importante da sconvolgere il mercato e ridisegnare le strategie di comunicazione?

Succede che nel 1973, con un’azione coordinata, i paesi facenti parte l’OPEC decidono un aumento dei prezzi del petrolio greggio, mettendo in crisi il mercato.

Ha così origine la seconda fase del marketing in Italia e nel Mondo, che Kotler chiama del Marketing 2.0, e arriverà fino alla fine degli anni ‘80.

Il marketing deve essere espressione della società, in questa fase della sua evoluzione, smette di parlare del prodotto e inizia a parlare del cliente.

Si inizia a segmentare, a targettizzare il mercato, non si comunica più a tutti, ma si seleziona il messaggio giusto, per il cliente che si vuole raggiungere.

La comunicazione crea desideri, genera sogni e aspettative, che poi soddisfa con gli oggetti che l’azienda stessa produce.

Il prodotto diventa espressione di se stessi, il possesso di un prodotto ci definisce, ci racconta agli altri.

Sono gli anni in cui L’Oréal Paris idea la campagna “because i’m worth it”, in Italia tradotta con “perché io valgo”.

Uno slogan nato per ben altri scopi, creato da un giovane copywriter di New York per collegarsi al movimento per i diritti delle donne di quel periodo.

La pubblicità non fa più “spiegoni” sui prodotti, non vende più l’oggetto, ma come quell’oggetto ti farà sentire e come ti farà percepire dagli altri, ancora oggi uno stile comunicativo molto utilizzato.

La pubblicità inizia a parlare direttamente al cliente, instaurando un dialogo che la porterà sino a dargli del “tu”.

Sono gli anni in cui nascono slogan iconici come “Think different” di Apple, “Milano da bere” di Ramazzotti e “Just do it” di Nike.


(continua)

Fortunato Monti
Web & Social Marketer & Content Creator
fortunato.monti@gmail.com

#storiaDelMarketing
#Marketing
#pubblicitàAnni50

Related posts:

  1. Storia del marketing in Italia: Anni ‘50, l’era degli “spiegoni”
  2. Anni 2000 Valori più che Valore - Storia del Marketing in Italia
  3. Per i 65 anni Vespa ed i 150 anni Unità d’Italia a Roma
  4. il 2020 ed il 2021 gli anni del marketing socialmente responsabile