Architettura del sito - Seo step by step a cura di Libero Fusi

Giu 4th, 2021 | Di Redazione | Categoria: CATEGORIA B, Marketing

Come costruire una struttura di sito web SEO-friendly

Quando si tratta di ottimizzazione per i motori di ricerca, l’architettura del sito è fondamentale. È una di quelle cose che sarebbe meglio progettare bene subito, anche se a volte è necessario cambiare la struttura una volta che il sito è già avviato.

Che cos’è l’architettura del sito web?

L’architettura del sito si riferisce alla struttura che organizza e fornisce i contenuti sul tuo sito web. Include la gerarchia delle pagine in cui gli utenti trovano i contenuti e le considerazioni tecniche che consentono ai bot dei motori di ricerca di eseguire la scansione delle tue pagine.
Una buona architettura delle informazioni del sito Web assicura che gli utenti e i crawler dei motori di ricerca possano spostarsi facilmente attraverso il tuo sito. Aiuta gli utenti a sapere “Cosa faccio qui?” e “Dove vado dopo?”

L’architettura del sito ottimizzata per la SEO è attraente ed efficiente per la scansione dei bot. Questo li aiuta a trovare e visualizzare i tuoi contenuti nelle pagine dei risultati dei motori di ricerca (SERP).
Google assegna a ogni sito web un budget di scansione. Questo determina quante pagine del tuo sito un bot scansionerà.

Se vuoi assicurarti che eseguano la scansione, comprendano e indicizzino le tue pagine più importanti e il maggior numero possibile di pagine, allora l’architettura SEO è fondamentale.
Usa una struttura URL SEO-friendly

Google preferisce URL semplici.

- Usa parole minuscole con caratteri alfanumerici.
- Unisci le parole con i trattini.
- Mantieni gli URL brevi. (128 caratteri o meno è una buona regola empirica.)
- Rendi i nomi degli URL attraenti per gli esseri umani.
- Utilizza cartelle logiche per categorie e sottocategorie di contenuti.
- Evita di utilizzare gli ID di sessione negli URL.
- Esegui un controllo del sito con lo strumento di controllo del sito di Alexa per identificare rapidamente gli URL troppo lunghi. Identificherà anche i collegamenti interrotti, che sono negativi per la SEO, e altri problemi tecnici del sito che interessano l’architettura SEO del tuo sito.
- Usa una sitemap.

Ai bot piace quando gli rendi facile trovare i tuoi contenuti. Un modo per farlo è utilizzare una mappa del sito. Questi puntano i bot a tutte le pagine che desideri sottoporre a scansione e agli aggiornamenti recenti che hai apportato alle pagine.

Presta attenzione al testo di ancoraggio. Queste sono le parole nel testo che sono collegate. Le parole stesse inviano un segnale importante – a robot e umani – sul contenuto all’altra estremità del link.
Inoltre, da dove le pagine sono collegate può indicare la loro importanza. Le pagine collegate a tutto il sito, ad esempio nella tua navigazione, sono considerate le più importanti dai motori di ricerca perché sono a portata di clic da qualsiasi pagina del tuo sito.

Ogni pagina dovrebbe essere raggiungibile in meno di cinque clic. La sezione Raggiungibilità dello strumento Alexa Site Audit mostra quanti clic impiega il nostro crawler per trovare le pagine, fornendoti un elenco delle pagine non raggiungibili.

I motori di ricerca si preoccupano che i siti che visualizzano forniscano una buona esperienza agli utenti. Di conseguenza, premiano coloro che prestano attenzione a:
- Velocità: ridurre il tempo di caricamento della pagina ove possibile.
- Compatibilità con i dispositivi mobili: assicurati che il tuo sito venga visualizzato correttamente su schermi di dimensioni diverse.
- Sicurezza: assicurati che il tuo sito utilizzi il protocollo https.
- Navigazione chiara: evita le pagine con troppi link.

Se non esiste una mappa del sito, impostane una per aiutare i bot a trovare le tue pagine più facilmente. Puoi anche utilizzare un file robots.txt per consentire ai motori di ricerca di conoscere le pagine o le sezioni del tuo sito da ignorare. I motori di ricerca lo cercheranno prima di eseguire la scansione del tuo sito. Assicurati inoltre di non avere troppi redirect impostati, poiché riducono l’efficienza dei bot.

Un problema comune che causa la duplicazione del contenuto si verifica quando vengono indicizzate sia una versione www che una versione non www del sito. A Google sembrano due siti web diversi. Lo stesso può accadere per le versioni http e https. Dovrai assicurarti che le diverse versioni del tuo sito web si risolvano in una. Se ne occuperà un reindirizzamento 301 nel tuo file .htaccess.

Controlla i problemi tecnici come gli errori del server. Assicurati che siano presenti e ottimizzati meta tag univoci.

Lo strumento Site Audit di Alexa analizzerà il tuo sito e ti dirà cosa deve essere aggiustato, insieme a consigli e suggerimenti utili.

#seo #seostepbystep #liberofusi #marketingjournal #clubmc

Per informazioni o consulenze contattami:
Libero Norberto Fusi
Vice Pres. ClubMC
Titolare 4marketing.com
libero.fusi@4tmarketing.com
mobile: + 39 347 3217653
seoxseo.4tmarketing.com

Related posts:

  1. Keyword Density - Seo step by step a cura di Libero Fusi
  2. I dati strutturati - Seo step by step a cura di Libero Fusi
  3. I tre livelli di Autority - Seo Step by Step a cura di Libero Fusi
  4. Ottimizzazione delle immagini - Seo step by step a cura di Libero Fusi