Arriva la Rolls Royce Spectre: come sarà la prima coupè elettrica ultra-lusso

La Rolls Royce Spectre è la prima auto di ultra lusso a trazione elettrica. Il marchio inglese torna all’origine proponendo una coupé a due porte e quattro posti, rievocando di fatto la volontà di uno dei due fondatori, Charles Rolls, che già nel 1900 aveva pensato di introdurre sul mercato una vettura a batteria. Charles Rolls rimase infatti stregato dalla totale assenza di vibrazioni e odori che caratterizzato le vetture a batteria. E a distanza di oltre 100 anni la volontà di uno dei due fondatori si concretizza con la Spectre.

Quanto costa la nuova Rolls Royce Spectre

Una vettura su cui la casa punta molto, che arriva dopo un collaudo di oltre 2,5 milioni di chilometri, dove sono stati simulati in media più di 400 anni di utilizzo. Arriverà alla fine del 2023 e sarà proposta a un prezzo di listino che dovrebbe oscillare tra 350mila euro e 460 mila euro, optional esclusi, ovviamente.

Pur essendo rimasta fedele alla lussuosa austerità del brand inglese, la Spectre introduce tante novità stilistiche, come ad esempio i fari anteriori che si estendono su due diversi livelli, o i cerchi da ben 23 pollici, i più grandi in assoluto mai montata su una vettura della società inglese. L’iconica mascherina, illuminata da 22 led, è più bassa e più larga. Sopra di essa troviamo la leggendaria mascotte Spirit of Ecstasy, che è stata rivista e che ora è “amica” dell’aerodinamica. Le dimensioni sono ovviamente maxi: 545 cm di larghezza, 208 cm di larghezza, con un passo di 321 cm e un peso di ben 2.975 kg. 

 
 

Come viaggiare su un tappeto volante

A determinare il peso contribuisce ovviamente la maxi batteria da 700 kg, che secondo la casa garantisce una percorrenza di 520 km. L’accumulatore alimenta un motore elettrico con una potenza di picco di 577 Cv. Nonostante la mole, lo scatto da 0 a 100 è di 4,4 secondi.

 

La Spectre non è stata concepita per andare forte ma per dare agli occupanti una sensazione di viaggiare su un tappeto volante. Ciò è stato possibile impiegando, oltre alle sospensioni pneumatiche adattive e alle quattro ruote sterzanti, anche un sofisticato sistema che disaccoppia le barre antirollio su superfici irregolari in linea retta, per poi rimetterle in funzione nelle curve.

Gli interni mantengono la medesima impostazione tanto cara ai clienti Rolls Royce, anche se comunque è stata fatta un’opera di razionalizzazione dei tasti fisici. Lato guidatore è presente un grande display a led, perfettamente integrato sotto la palpebra.

Contatti

Address

Via Andrea Costa 7, Milano, 20131 Milano IT

Phone

Phone: +39 02.2610052

Email

redazione@marketingjournal.it