Bressanone, l’arte invade la città e i suoi spazi pubblici: parte la mostra «Vietato Vietare»

Nov 26th, 2021 | Di Redazione | Categoria: Marketing In Progress


Dal 27 novembre 2021 al 23 gennaio 2022, nel centro di Bressanone si possono ammirare le opere di sette artisti. “Vietato Vietare” è il titolo e il motto del progetto, finanziato dal Comune e frutto di una collaborazione tra il Südtiroler Künstlerbund, la Galleria Civica di Bressanone e la Bressanone Turismo Cooperativa.

Leonhard Angerer, Marlies Baumgartner, Hans Knapp, Sophie Lazari, Karin Schmuck, Paul Thuile e Clemens Tschurtschenthaler hanno installato le loro opere in tutta la città e nei suoi spazi pubblici, utilizzando mezzi e tecniche tipiche della pubblicità, della street art e del guerrilla marketing. I luoghi non destinati all’arte diventano il loro luogo di esposizione, le aree vietate vengono prese, proibire è proibito e il confronto con le opere è quindi inevitabile.

Il progetto è curato da Elisa Barison, che seguirà il programma della Galleria civica di Bressanone fino alla fine del 2022. A causa della pandemia, il suo programma non ha potuto iniziare come previsto all’inizio del 2021, motivo per cui questa collaborazione dovrebbe anche essere una reazione ai mesi di assenza di arte nella nostra vita quotidiana. Il titolo del progetto ricorda gli slogan dei situazionisti francesi del 1968 e intende, anche se solo per un breve momento, abbattere i confini tra arte e vita.
eADV

Related posts:

  1. Tutto pronto al via della 78ma Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica a Venezia
  2. Il lusso italiano viaggia su rotaia: parte nel 2023 il Treno della Dolce Vita
  3. L’arte di arrotolare la carta: il quilling
  4. Guerrilla marketing a Napoli: un’«Onda Top Secret» di manifesti in città aspettando il 24 giugno