Broken Links - Seo step by step a cura di Libero Fusi

Dic 17th, 2021 | Di Redazione | Categoria: CATEGORIA B, Marketing

Quando i visitatori seguono link da o verso il tuo sito, si aspettano che determinati contenuti siano disponibili per loro una volta arrivati a quella pagina. I collegamenti interrotti non sono solo dannosi per l’esperienza dell’utente, ma possono anche essere dannosi per i tuoi posizionamenti Google.

Evita di collegarti a contenuti non funzionanti ed evita anche di avere pagine del tuo sito danneggiate.

Perché i collegamenti in uscita interrotti dovrebbero penalizzarti?

Quando ti colleghi ad altri siti dal tuo sito, questi collegamenti sono chiamati collegamenti in uscita . Limitare o eliminare tutti i collegamenti interrotti che puntano a pagine esterne può essere complicato, poiché probabilmente non hai il controllo sul contenuto esterno a cui ti stai collegando e potresti non accorgerti che è stato rimosso o spostato sul sito esterno.

Quando il tuo sito ha collegamenti interrotti in uscita, è un male per i tuoi utenti e quindi per il tuo SEO. I web crawler di Google, o ” Googlebots “, raccolgono dati su ciascuna pagina.

Assicurati di controllare regolarmente i tuoi link in uscita per assicurarti di non indirizzare pagine non funzionanti.

Come controllare i collegamenti interrotti in uscita?

Se hai un sito molto piccolo, questo controllo potrebbe essere possibile manualmente, esaminando manualmente ogni pagina del tuo sito ed eseguendo controlli individualmente per i collegamenti interrotti. Puoi anche usare uno strumento come l’estensione di Google Chrome “Check My Links”.

Lo strumento rileverà collegamenti interrotti sia interni (link al tuo sito) che esterni (link ad altri siti). Tieni traccia delle occorrenze di collegamenti interrotti in un foglio di calcolo in modo da poter tornare indietro e correggere o rimuovere i collegamenti in un secondo momento.

Se il tuo sito è di grandi dimensioni, probabilmente non sarà possibile controllare manualmente ogni pagina per i collegamenti interrotti. In questo caso, vale la pena investire in un verificatore di links a pagamento come Ahrefs , che può aiutare a trovare collegamenti interrotti in blocco sul tuo sito.

Ahrefs rende il controllo dei collegamenti in uscita incredibilmente semplice da usare.

Correzione dei collegamenti interrotti in uscita

Trovare i collegamenti in uscita che sono interrotti è solo metà del lavoro, ora è il momento di riparare quei collegamenti! Questo è il passaggio che richiede più tempo. Esporta la tua lista e inizia ad analizzarla. Se è passato un po’ di tempo da quando hai verificato i tuoi link in uscita, o non li hai mai verificati, allora probabilmente avrai molto da correggere.

Ecco una rapida lista di controllo su cosa cercare quando si valutano i collegamenti interrotti

Se il contesto del contenuto può stare da solo senza il collegamento e non era una citazione, contrassegna semplicemente “rimuovi” sul tuo foglio Excel e vai avanti.

Se il collegamento è necessario, controlla cosa includeva il testo di ancoraggio del collegamento. Può fornire indizi contestuali su cosa c’era in quella pagina.

Se il testo di ancoraggio è troppo vago, usa archive.org per stabilire cosa c’era in quella pagina.

Esegui una ricerca nel sito per vedere se il contenuto ha una nuova posizione (URL).

Quando possibile, cerca versioni più recenti o aggiornate del contenuto con cui sostituire il collegamento interrotto. Se hai bisogno di aggiornare i tuoi contenuti per adattarli a una nuova fonte, ciò può aiutare a mantenere il tuo sito fresco e aggiornato per i visitatori.
404 pagine e collegamenti interrotti in entrata.

Un errore 404 si verifica quando il contenuto del tuo sito è stato rimosso o spostato senza che siano stati attivati reindirizzamenti adeguati per indirizzare i visitatori alla pagina corretta.

Come trovare pagine404:

Per trovare pagine di errore 404 sul tuo sito che potrebbero causare collegamenti interrotti, avrai bisogno di un crawler del sito come Screamingfrog .

Screamingfrog: come trovare collegamenti interrotti usando il SEO Spider

3 modi per evitare e correggere le pagine 404:

Quando manutieni il tuo sito, anziché rimuovere le pagine, prova ad aggiornare il contenuto. Ciò contribuirà a prevenire pagine 404 indesiderate evitabili che potrebbero derivare dall’eliminazione di contenuti a cui si collegano altre pagine.

301 reindirizza i visitatori a una nuova pagina: se il contenuto esiste ancora sul tuo sito, ma ha semplicemente cambiato posizione, o c’è stato un aggiornamento alla struttura dell’URL, reindirizza i visitatori alla nuova pagina utilizzando i reindirizzamenti 301 .

Contatta il webmaster e chiedi un collegamento aggiornato: se l’errore 404 si verifica perché un sito esterno utilizza un URL errato per collegarsi a te, potresti essere in grado di risolvere il problema contattando e richiedendo un aggiornamento dall’autore o dal webmaster .

Sebbene Google affermi che avere errori 404 non danneggerà necessariamente il tuo SEO , potrebbe danneggiare l’esperienza dell’utente che può comportare prestazioni scadenti come frequenze di rimbalzo più elevate. I motori di ricerca cercano costantemente di migliorare l’esperienza dell’utente, quindi una buona regola è che se è dannoso per l’utente, probabilmente non è ottimo nemmeno per la SEO.

Quindi previeni e correggi i collegamenti interrotti in entrata e in uscita del tuo sito.

Come sempre, ricordo che il punto di vista SEO di 4TMarketing è quello di concentrarsi soprattutto sullo studio strategico del mercato e delle chiavi, e sulla perfezione dei contenuti che poi rappresentano queste chiavi.

Meglio se fatto in modalità massiva e automatizzata.

Libero Norberto Fusi
Vice Pres. ClubMC
Titolare 4marketing.com
libero.fusi@4tmarketing.com
mobile: + 39 347 3217653
seoxseo.4tmarketing.com

#seo #seostepbystep #liberofusi #marketingjournal #clubmc #daniloarlenghi

Related posts:

  1. Seo step by step a cura di Libero Fusi - Collegamenti interrotti: come influiscono sulla SEO
  2. Architettura del sito - Seo step by step a cura di Libero Fusi
  3. I tre livelli di Autority - Seo Step by Step a cura di Libero Fusi
  4. L’effetto dell’URL - Seo step by step a cura di Libero Fusi