C’è profumo di novità in Casa Floris: Neroli Voyage, navigare nelle essenze del Mediterraneo

Lug 1st, 2019 | Di Redazione | Categoria: Style


Le fragranze di nicchia dello storico marchio londinese seguono la rotta marina che, dalla Riviera francese alla Costiera Amalfitana, attraverso la selvaggia Corsica, ci porta alla scoperta dei profumi del Mediterraneo. Tra la sua numerosa collezione figurano veri e propri capolavori della profumeria artistica come N°89, Elite, Limes, J.F., White Rose, Lily of the Valley, Night Scented Jasmine.

Nella Calé secret Terrace, in una cornice estiva di eleganza e raffinatezza, Floris ha lanciato per la sua Private Collection Neroli Voyage Eau de Parfum, vibrante fragranza unisex agrumata che evoca il viaggio alla scoperta del Mediterraneo da Antibes a Positano compiuto da Robert Floris, figlio del fondatore del celebre marchio di Jermyn Street.

Per l’occasione, con Silvio Levi CEO di Calé, è iniziato il percorso attraverso l’universo Floris e la presenza straordinaria di Edward Bodhenam, 9° discendente della famiglia fondatrice, che ha tratto ispirazione dalla lettura dei diari di viaggio dell’antenato, da cui emerge anche un tenero amore per una certa Maria, da lui conosciuta durante il cammino. Proprio da queste narrazioni ha avuto lo spunto per creare Neroli Voyage per poi presentarlo di persona qui a Milano.

Neroli Voyage lascia sulla pelle una persistente scia di fiori d’arancio amaro e di gelsomino, che si unisce alle note dei semi di finocchio selvatico, zenzero e alla fresca brezza che soffia sul mare, la compagna di avventura del giovane profumiere, estasiato dalla ricchezza e dalle mille sfaccettature aromatiche della macchia mediterranea. Neroli Voyage si apre con le note verdi e amare del neroli, corroborate dal connubio di limone e note marine, che regalano alla composizione ariosità e un senso di rarefatta purezza. Il cuore della fragranza è avvolto dalle note cremose del gelsomino, reso frizzante da zenzero e semi di finocchio. Il fondo della fragranza è profondo e complesso in virtù delle note di legno di quercia della Corsica e di note sensuali di ambra e musk.

L’origine mediterranea di una grande Casa Britannica
Il fondatore Juan Famenias Floris salpò dall’isola nativa di Minorca, acquisì esperienze sul mondo del profumo a Montpellier e quindi aprì nel 1730 un negozio in Jermyn Street al n° 89 nell’elegante quartiere St. James di Londra. Cominciò a creare fragranze e ben presto i profumi Floris raggiunsero una sorprendente notorietà tra i gentlemen e i più illustri personaggi londinesi, così che il negozio si trasformò progressivamente nell’esclusivo scenario per la proposizione fragranze e ricercati accessori, molto apprezzato da Lord e da nobili di Corte.

I Royal Warrants di Floris
Sono riconoscimenti ufficiali che possono essere attribuiti solo da tre membri della Corte Inglese (oggi Sua Maestà La Regina Elisabetta II, Sua Altezza Reale Il Principe di Edimburgo e Sua Altezza Reale Il Principe di Galles) ad un fornitore di Casa Reale che viene quindi ritenuto ai vertici della qualità e del servizio nella propria categoria. Solo le aziende che hanno ottenuto questo riconoscimento possono utilizzare la dicitura “By appointment…” nella loro carta intestata e sui propri prodotti. I Royal Warrants sono soggetti a regolare revisione ogni cinque anni.
Floris venne insignito ufficialmente per la prima volta di un Royal Warrant nel 1820 da parte di Sua Altezza Reale il Re Giorgio IV che, in qualità di affezionatissimo cliente, già precedentemente, nel 1800 come Principe di Galles e nel 1814 come Principe Reggente, aveva concesso due riconoscimenti alla J.Floris LTD.

A Floris sono stati assegnati ben 17 Royal Warrants dalla famiglia Reale e si può oggi avvalere di due di essi: fornitore di prodotti da toilette per Sua Altezza Reale il Principe di Galles e profumiere di Sua Maestà la Regina Elisabetta II - unica maison al mondo a vantare questo titolo.

Related posts:

  1. Peroni nelle piazze di Roma, Napoli e Bari con The Interaction Box e con chef Rubio
  2. Curiosi e capaci di trasmettere la novità. Ecco chi sono gli influser
  3. VIADEIMILLE Fragranze d’Autore
  4. Le parole degli italiani e le persone del futuro: ambiente, cibo, casa, robot e Papa Francesco