Castiglioncello (LI), “Divieto di ciabattare” il cartello è un fake ma molti ci cascano

Giu 2nd, 2021 | Di Redazione | Categoria: Unconvetional Marketing


Una goliardata in stile non convenzionale che sembra ricalcare alcune decisioni in difesa del decoro prese dai sindaci di località balneari

Due infradito, una barra rossa sopra e la scritta “Divieto di ciabattare - No shuffle around”.

Un cartello molto particolare è apparso nei giorni scorsi a Castiglioncello, nel Livornese. Non è opera dell’amministrazione comunale di Rosignano Marittimo, ma è fatto talmente bene che molte persone ci sono cascate.

In via Bengasi a Castiglioncello, infatti, è vietato ciabattare. Il suono delle infradito - anzi, dell’infradito, detto alla livornese - non è dei più piacevoli, soprattutto se bagnate e ancor più rumorose. Ecco perché nella celebre località marittima c’è chi ha deciso di dire basta, ma lo ha fatto con simpatia.

Il divieto e la scritta sono infatti degli adesivi, apposti da mani ignote su cartelli realmente esistenti all’altezza dell’incrocio con via Mogadiscio. La foto del cartello, a dire il vero piuttosto verosimile, è stata condivisa su Facebook e ha spopolato. Certo, non tutti hanno capito che si trattava di una goliardata, ma la trovata è stata molto apprezzata.

I bagnanti però possono stare tranquilli: a Rosignano Marittimo non esiste alcun divieto di ‘ciabattare’. Certo, d’ora in poi è bene prestare più attenzione quando si cammina con le havaianas lungo i vicoli di Castiglioncello, il rumore può non essere dei più melodiosi.

Related posts:

  1. Cantieri e proverbiali anziani: spunta il cartello degli “umarel”