Come cercare le tue parole chiave - Seo step by step a cura di Libero Fusi

Mar 12th, 2021 | Di Redazione | Categoria: CATEGORIA B, Marketing


Esistono tantissimi modi per effettuare uno studio efficace di parole chiave.
Di seguito ne presentiamo uno.

I passi da seguire sono:

- Trovare le keyword base
- Moltiplicare le keyword
- Analizzare il volume di ricerca per ogni keyword
- Analizzare il potenziale commerciale di ogni keyword
- Valutare la concorrenza sulle keyword.

Trovare le keyword base

Queste parole chiave verranno usate per generarne altre attraverso gli strumenti che vedremo.
In questa fase occorrerà principalmente pensare e cercare online. Non servono strumenti particolari.
- individuare i bisogni dei clienti nel settore che ti interessa
- scoprire gli argomenti più trattati nelle community di settore
- utilizzare Amazon
- prendere spunto dai corsi
- utilizzare Wikipedia
- sfruttare il mercato inglese

Individua i bisogni dei clienti nel tuo settore

+ Chiedi ad alcuni clienti tipici, fai delle ricerche su Google
+ Devi approfondire “linguaggio e tematiche”. Se conosci le tematiche di maggiore interesse per i tuoi
lettori ma non le parole che usano per parlarne, non hai le parole chiave da usare nella ricerca.
+ Scopri gli argomenti più trattati nelle community di settore

Questo probabilmente è il passaggio che dà più frutti. In qualsiasi settore esistono forum e gruppi Facebook che raccolgono gli appassionati.

Queste community esistono per ottenere soluzioni ai propri dubbi e problemi e per condividere le proprie esperienze.

Trova e visita le community online attive nel tuo settore. Guarda le sezioni in cui sono organizzate (nel caso dei forum). Queste già potrebbero rivelarti alcune parole chiave.

* Leggi le discussioni. Individua gli argomenti più trattati scorrendo i titoli. Leggi poi qualche discussione
per capire quali sono i problemi più sentiti.
* Annota le parole chiave che caratterizzano domande e risposte. Aggiungile alla tua lista di keyword
base.

Se il settore su cui devi lavorare desta un minimo interesse su Amazon, parti dell’albero delle categorie dei prodotti attinenti alle tue ricerche e troverai libri che ne parlano. Sfoglie le categorie dei libri cartacei e del Kindle Store. Potresti trovarne una specifica dedicata al tuo settore.

In alcuni settori troverai dei corsi online a pagamento. Se questi corsi vendono, vuol dire che sanno risolvere i problemi dei lettori. Quindi, i contenuti dei corsi rispondono ad esigenze sentite.
Wikipedia serve anche per la ricerca delle parole chiave.

Cerca una parola chiave generica che descriva il tuo ambito, apri la pagina di Wikipedia relativa, prendi le parole chiave dai titoli delle sezioni, prendi altre parole chiave dagli argomenti correlati in fondo alla pagina.

Ripeti a tuo piacimento la procedura con gli argomenti correlati.

Sicuramente troverai una miriade di siti di successo nel tuo settore in lingua inglese. A meno che non tratti un argomento che interessa solo in Italia.

In questo caso, puoi applicare tutto quello che abbiamo scritto sopra, ma in inglese. Avrai molte più fonti da cui trarre keyword base.

Se trovi parole chiave in inglese, dovrai tradurle in italiano.

Non è detto che le parole chiave che hai trovato finora siano le migliori. Gli strumenti che abbiamo già nominato in precedenti articoli ti aiutano a trovare altre parole, in base alle ricerche reali su Google.
Per esempio Ubersuggest, oppure Google Keyword Planner, oppure Google trends.

Così, avrai una grande scelta di keyword, legate a quelle che avevi trovato precedentemente. Sarà più probabile trovarne qualcuna con un buon volume di ricerca ed un buon valore commerciale. Inoltre, se stai facendo la ricerca per un piano editoriale, non per un solo articolo, ti ritroverai un sacco di suggerimenti per articoli diversi.

Molte delle parole che hai trovato saranno da scartare. Alcune avranno un volume di ricerca troppo basso, altre una competizione troppo alta.

Come abbiamo già visto, ci sono tre categorie di parole chiave:

head keyword:
- composte da una sola parola
- molte ricerche (almeno 10000 al mese)
- competizione molto elevata
- valore commerciale ridotto perchè non sono mirate

body keyword:
- composte da 2-3 parole
- numero inferiore di ricerche rispetto alle head keyword (ma almeno 2000 al mese)
- competizione talvolta alla portata
- valore commerciale maggiore perchè indicano intenzioni più precise

long tail keyword:
- composte da 4 o più parole
- poche o pochissime ricerche (meno di 2000 al mese)
- competizione in genere limitata
- valore commerciale molto elevato perchè molto precise
.
Prendi le parole chiave di cui vuoi stimare il potenziale commerciale e cercale su Google. Guarda se ci sono annunci in cima ai risultati della ricerca e quanti sono. Più annunci trovi, più elevato è il potenziale commerciale.

AdWords funziona ad asta. Più offri, più è probabile che il tuo annuncio venga visualizzato.
Il CPC di una parola chiave è il prezzo medio che devi pagare per assicurarti un clic. Più alto è il CPC, maggiore è il valore commerciale di una parola chiave.

Occorre infine valutare la concorrenza delle keyword selezionate. Se la concorrenza è troppo forte, può non valere la pena investire su una parola chiave, anche se ha buon volume di ricerca e ottimo potenziale commerciale.

In generale, per valutare la concorrenza, tra gli altri puoi utilizzare questi strumenti:
Website Grader, Similarweb, Seozoom, Feedly, Spyfu.

Per informazioni o consulenze contattami:
Libero Norberto Fusi
Vice Pres. ClubMC
Titolare 4marketing.com
libero.fusi@4tmarketing.com
mobile: + 39 347 3217653
seoxseo.4tmarketing.com

Related posts:

  1. Keyword density - Seo step by step a cura di Libero Fusi
  2. Perché una keyword è diversa da una query - Seo step by step a cura di Libero Fusi
  3. Keyword Density - Seo step by step a cura di Libero Fusi
  4. SEO per E-Commerce - Seo step by step a cura di Libero Fusi